logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

logo_professionisti_napolivillage

Mer13122017

Ultimo Aggiornamento02:29:52

RELAX-WE-33

Back Chirurgo Plastico

SPECIALI: La Liposuzione

  • PDF

Liposuzione_costi_e_quando_farlaNAPOLI- La liposuzione è una tecnica chirurgica che consiste nell'asportazione di parte del tessuto adiposo sottocutaneo attraverso una cannula aspiratrice. Si tratta di uno degli interventi di chirurgia plastica più richiesti. Si applica in molti casi per risolvere un problema di cellulite, ma anche per trattare il lipoma. La liposuzione come è emerso nell'ultimo congresso (AICPE) di Firenze è l'intervento più frequente in chirurgia plastica estetica. Di questo argomento ce ne parla il Dottor Armando Scimone Specialista in Dermatologia, Venereologia, Chirurgia Estetica

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Settembre 2013 15:18

Leggi tutto...

SPECIALI:La luce pulsata una tecnica efficace di depilazione

  • PDF

depilazione-luce-pulsataNAPOLI- (di Monica Sanseverino) Liberarsi dai peli, a lungo e senza soffrire troppo, è il sogno di ogni donna e la depilazione è una tappa importante nella cura del corpo di ognuna di noi.I modi e i prodotti sono tanti ma spesso non è semplice trovare il metodo più adatto.

Centri specializzati offrono la possibilità di sottomettersi a nuovi metodi di depilazione molto efficaci e che permettono di arrivare all'eliminazione completa dei peli superflui attraverso la depilazione a luce pulsata, la depilazione laser e la depilazione definitiva

Della Depilazione a luce pulsata ce ne parla il Dottor Armando Scimone specialista in dermatologia venereologia e chirurgia estetica: "Questa tecnica di depilazione è simile a quella a laser, con la differenza che non si tratta di un raggio laser ma di una luce intensa, distribuita a pulsazioni grazie a una lampada chiamata flash".

"Assorbendo questa luce intensa, la melanina, il pigmento che colora il pelo, subisce un forte aumento di temperatura. Essa trasmette questo calore al bulbo pilifero, che si scioglie. La tecnica di distruzione del pelo tramite lampada flash è quindi paragonabile a quello della depilazione laser perché si basa sulla distruzione del pigmento del pelo, la melanina."

"Prima di pensare alla depilazione a luce pulsata è essenziale parlare con un medico"-ci riferisce il Dott. Scimone- È necessario effettuare più sedute, a distanza di alcune settimane l'una dall'altra, per ottenere il risultato desiderato sulla zona trattata.

La depilazione a luce pulsata è sconsigliata sui bambini o le donne in gravidanza, nel caso di alcune malattie che rendono la pelle sensibile agli ultravioletti o su soggetti che assumono medicinali fotosensibilizzanti.

Infine bisogna evitare qualsiasi esposizione alla luce del sole per almeno due settimane dopo l'intervento, al fine di evitare la formazione di macchie di colore.

Dim lights

Ultimo aggiornamento Martedì 06 Agosto 2013 17:13

SPECIALI: Occhio alla tintarella (VIDEO)

  • PDF

tintarella_7cd409b6Napoli- (di Monica Sanseverino)I nuvoloni delle ultime due settimane ci hanno fatto quasi dimenticare che l'estate è ormai alle porte, quindi attenzione al sole e ai rischi della "tintarella". Prendere il sole senza le dovute precauzioni può provocare problemi anche seri alla pelle. 

Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Giugno 2013 16:25

Leggi tutto...

SPECIALI: Abbronzarsi sì ma senza rischi

  • PDF

NAPOLI (di Monica Sanseverino)- L'estate si avvicina e la voglia di godersi il sole dopo un inverno lungo è forte, ma attenzione, il sole può diventare il nemico numero uno per la pelle.Quando si parla di esposizione al sole, non sempre siamo molto preparati e continuano a scottarci, nonostante i richiami alle buone abitudini, infatti, tendiamo a sottovalutare l'importanza della protezione solare o nel migliore dei casi, si fa per dire, non usiamo i prodotti indicati per il nostro fototipo.Per evitare di scottarsi, come consigliano gli esperti, è importante proteggere la pelle dai danni dei raggi UVA e UVB, attraverso piccole ma efficaci regole: non esporsii alle ore più calde e per troppo tempo al sole, proteggere in maniera adeguata la pelle e non utilizzare oli o preparati fai da te che possono provocare gravi danni.L'ustione solare può essere provocata da una eccessiva esposizione alla luce del sole, ma anche alla luce di lampade solari. I raggi ultravioletti (o raggi UV) che si irradiano dal sole, infatti, oltre ad abbronzare la pelle, inducendo la produzione di melanina, danno sì un aspetto più gradevole ma provocano anche effetti dannosi sulla pelle, come ci spiega il Dott. Scimone specialista in Dermatologia, Venereologia, Chirurgia Estetica"Non dimentichiamo, infatti, che tra le cause del melanoma, il più pericoloso tipo di cancro della pelle, ci sono proprio le scottature da sole e gli alti livelli di esposizione alla luce solare.Bisogna fare attenzione e prevenire i danni provocati dal sole, ma bisogna anche effettuare con periodicità una Dermascopia (mappa dei nei) per tener sotto controllo situazioni che potrebbero evolversi"La dermatoscopia digitale (mappa dei nei) consente l'osservazione della pelle a forti ingrandimenti e in particolare rivolge la propria attenzione all'esame delle lesioni pigmentate ed alla diagnosi precoce del melanoma. Grazie a sensibilissimi sistemi ottici le immagini vengono trasferite a un monitor e software sempre più sofisticati ne consentono una approfondita valutazione.

Per contatti :

Via G.B. Marino, 7 Napoli | tel. 081.623588 | Mobile 338.6500422

email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Dim lights


Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Giugno 2013 08:05

Un intervento semplice e non invasivo,fillers e acido ialuronico

  • PDF

NAPOLI (di Monica Sanseverino) - Un intervento semplice e non invasivo, questi sono gli impianti di dermal fillers; correzione degli in estetismi del volto,e del corpo con materiali biocompatibili, del tutto riassorbibili. In medicina estetica, il termine "filler" definisce una metodica mini-invasiva che consiste nell'iniezione localizzata, a livello di tessuti molli, di una o più sostanze di varia natura allo scopo di trattare alcuni inestetismi ed ottenere un miglioramento clinico-estetico. Le tecniche usate sono ben tollerate e prive di effetti collaterali. Si usa acido ialuronico iniettabile, a varie concentrazioni, che può avere effetto esclusivamente riempitivo e/o biorivitalizzante. Si possono affrontare con successo rughe, depressioni, solchi, aumento di volume (labbra). A seconda del materiale usato e dell'effetto ricercato si distinguono: Rimage - correzione dei volumi del volto: le rughe profonde, gli zigomi, il mento, le depressioni, ai lati del naso e sotto gli angoli della bocca. Paris-lip - correzione e ricostruzione del contorno della bocca con effetto sul volume delle labbra e distensione delle microrughe perorali. Cross linked - iniezioni lineari sulle guance, a reticolo, di acido ialuronico con effetto prevalentemente biorivitalizzante. Overlap agisce con effetto biorivitalizzante sulle rughe del collo, della fronte, delle labbra e degli occhi. Efficace anche per migliorare il turgore e l'elasticità del dorso delle mani e dei piedi, e per aumentare il volume dei polpacci. L'acido ialuronico è un disaccaride presente in tutti i tessuti connettivi umani. La pelle giovane è ricca di acido ialuronico, ma con il passare degli anni, la distribuzione e l'attività di tale acido ialuronico cambiano gradualmente, causando i caratteristici segni dell'età. Le alterazioni dell'acido ialuronico presente nella pelle contribuiscono, nel tempo, all'invecchiamento cutaneo.

Il trattamento di dermal filler si basa sull'uso di gel contenente acido ialuronico, in associazione con una lieve quantità di anestetico locale per ridurre il fastidio, che viene iniettato nella zona da trattare. Non è necessario il ricovero, essendo un intervento per nulla invasivo e la procedura ha una durata di circa 10 minuti., infatti già dal giorno successivo si può tornare alle normali attività.

Per contatti :

Via G.B. Marino, 7 Napoli | tel. 081.623588 | Mobile 338.6500422

email:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Dim lights

Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Aprile 2013 08:58

Mastoplastica Additiva, l'intervento più richiesto dalle donne (VIDEO)

  • PDF

scimoneNAPOLI (di Monica Sanseverino) - Il Dottor Armando Scimone, Specialista in Dermatologia, Venereologia, Chirurgia Estetica (Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”)  ci chiarisce alcuni punti chiave della Mastoplastica Additiva,  uno degli interventi estetici più richiesti.

La Mastoplastica Additiva è un intervento che consente di aumentare il volume del seno grazie all’impiego di protesi di forma dimensioni più adatte alla struttura costituzionale.Tra i motivi più comuni che spingono le donne alla mastoplastica additiva c’è la voglia di migliorare il profilo del seno ed eliminare gli inestetismi provocati dall’età, dalla gravidanza e dai cambiamenti di peso.“La chirurgia estetica del seno è una procedura che richiede abilità mediche e anatomiche avanzate.  L’obiettivo primario è che l’aumento alla taglia desiderata crei un seno che sembri il più naturale possibile -Riferisce il Dottor Armando Scimone “-Devono essere prese delle precauzione prima di effettuare l’intervento,che può avvenire in Day Surgery.,attraverso analisi e indagini radiologiche”Nel corso del colloquio preliminare, il chirurgo discute con la paziente per capire quali sono i suoi obiettivi, le aspettative, la taglia e la forma del seno che desidera ottenere, quindi vengono illustrati i diversi percorsi chirurgici possibili. In particolare si sceglie il tipo di protesi mammaria, la localizzazione delle incisioni, la sede delle protesi.“La durata della mastoplastica additiva varia a seconda della tecnica scelta, mediamente tra i 40 e 60 minuti” Dichiara il Dott. Scimone- “ Eseguo l’intervento inserendo la protesi attraverso una sottile incisione di appena 3-4 cm in modo da ottenere la maggiore naturalezza del seno e da rendere pressoché invisibile la cicatrice nel giro di qualche mese.  Le incisioni comunemente praticate possono essere localizzate in una di queste 3 zone: sotto il seno (inserimento attraverso il solco sottomammario) attorno al capezzolo, in genere nel semiperimetro inferiore (inserimento periareolare) sotto l’ascella (inserimento trans-ascellare) L’aumento del seno è determinato dall’inserimento di una protesi mammaria (Protesi al gel di silicone) all’interno del tessuto mammario, davanti o dietro il muscolo pettorale”. Tra tutti gli interventi possibili nella chirurgia estetica, quello della mastoplastica additiva è uno tra gli interventi che presenta maggior richiesta da parte del pubblico femminile. 

Per contatti :

Via G.B. Marino, 7 Napoli | tel. 081.623588 | Mobile 338.6500422

email:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Aprile 2013 08:57

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar