antennauno

BCC_NAPOLI_banner_superiore

antennauno

logo

Ven19122014

Ultimo Aggiornamento07:05:45

CRONACA: Comune di Napoli:arriva il concorso per 104 dirigenti

DSCN2311_2
NAPOLI (di Antonella Bianco)- Dopo il recentissimo concorso per 534 posti di lavoro,la macchina comunale del capoluogo partenopeo ha bisogno di altre unità,stavolta dirigenti. Il Comune di Napoli stamane ha approvato il «Piano di Fabbisogno della dirigenza». L'amministrazione prevede una dotazione organica di 210 dirigenti: 106 già sono in servizio a Palazzo San Giacomo. I posti vacanti, quindi, sono 104.

Questi 104 posti verranno messi a concorso, un concorso pubblico che, come sostiene l'assessore comunale con delega al Personale, Enrica Amaturo, «non rappresenterà un aggravio di spesa, perché i contratti a tempo determinato verranno convertiti in posti di ruolo. Questa è una garanzia di trasparenza chiesta, fra l'altro, dagli stessi sindacati». La dotazione di 210 dirigenti «rappresenta appena il 2% rispetto al numero dei dipendenti, che è ben al di sotto del parametro di 1 a 55 imposto dalla norma. Questa prevederebbe infatti un numero di dirigenti pari a 227». Non è ancora stabilita la data del concorso pubblico, ma la Amaturo chiarisce: «La selezione avrà i suoi tempi di gestazione, che non saranno immediati. Non ci sembrava serio mettere altra carne a cuocere prima della scadenza del maxi concorso da 534 posti. Sarebbe inopportuno, fra l'altro, programmare un'operazione del genere in periodo elettorale». L'approvazione del Piano di Fabbisogno rappresenta solo il primo step. Stabilire quante unità occorrono, per programmarne l'assunzione in tutta comodità. Non prima dell'estate, assicurano dagli uffici dell'assessorato al Personale. Dunque l'infornata spetterà a chi darà il cambio di guardia a Palazzo San Giacomo. Una ghiotta occasione questa per tutti i giovani laureati in cerca del tanto sognato posto fisso. Oggi i dirigenti costano alla comunità napoletana 20 milioni di euro. Ma la cifra è molto più elevata, perché in barba al decreto trasparenza del ministro Renato Brunetta il Comune non ha reso disponibile la parte più corposa del loro stipendio, quello accessori. Ovvero premi e cumulo di indennità.

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar