logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

logo_natale

Mar12122017

Ultimo Aggiornamento06:38:10

RELAX-WE-33

CRONACA: La riforma del Fondo di Garanzia per le PMI – Nuovo rapporto tra banca e impresa

23561784_1880141188682105_8604268082126080576_n
NAPOLI- A Napoli si è svolto un confronto tra esperti sulla nuova riforma del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese. Ad aprire i lavori Vincenzo Moretta, Presidente ODCEC Napoli, Amedeo Manzo, Presidente Commissione Finanza e mercati finanziari ODCEC Napoli, Rosario Lazzarini, Delegato Commissione Finanza e mercati finanziari ODCEC Napoli.

Intervengono Guglielmo Belardi ‐ Presidente del Comitato d'indirizzo del RTI gestore del FdG per le PMI –Banca del Mezzogiorno Mediocredito Centrale S.p.A. su ͞Fondo di Garanzia, la riforma di prossima attuazione͟ e Sandro Di Cicco ‐ Responsabile Agevolazioni ICCREA Banca Impresa su ͞Approccio strategico per l'utilizzo del FdG da parte dei Gruppi Bancari - La convergenza tra il modello di rating Bancario e del FdG͟.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto del MISE di concerto con il MEF del 6 marzo 2017 cambia la disciplina e con esso modalità, termini e condizioni del modello di valutazione collegati alla concessione per le PMI di garanzie attraverso il Fondo gestito dalla RTI (raggruppamento temporaneo di impresa) composta da alcune delle principali banche italiane e del quale Banca del Mezzogiorno –MedioCredito Centrale è mandataria. Con la riforma del Fondo di garanzia, è prevista l'applicazione di un nuovo modello di valutazione, basato sulla probabilità di inadempimento delle imprese. La riforma prevede quindi una differente articolazione delle misure massime di garanzia per l'accesso al credito in funzione della PD del soggetto beneficiario finale (l'impresa o il professionista), a sua volta calcolata in base a variabili più complesse ed articolate. Il FDG di conseguenza prevede l'applicazione di un rating calibrato in base a solvibilità, vulnerabilità, pericolosità e rischiosità dell'impresa al quale si aggiungono score calcolati su durata e tipologia dell'operazione finanziaria assistita. Con tale convegno la Commissione Finanza e Mercati finanziari dell'ODCEC di Napoli approfondisce le caratteristiche del nuovo modello di rating grazie all'intervento di figure di spicco che hanno contribuito alla sua redazione, proseguendo con la disamina delle motivazioni ed obiettivi posti alla base della riforma al fine di migliorare la conoscenza del professionista che è sempre maggiormente chiamato a consolidare il rapporto tra banca ed impresa.

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar