logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

logo_natale

Mar12122017

Ultimo Aggiornamento06:38:10

RELAX-WE-33

CRONACA: Polizia locale, nuovi controlli in zone movida

56f2c304a357e24165266800a47ef888
NAPOLI- Continuano i controlli nel weekend della Polizia locale in diverse zone della città interessate alla movida. Gli agenti della U.O. Chiaia sono stati impegnati fino a notte in Riviera di Chiaia, via Chiatamone, via Carducci e dintorni dove sono state irrogate 484 sanzioni per sosta irregolare e 15 verbali a parcheggiatori abusivi mentre nella zona dei baretti sono stati verbalizzati 23 motoveicoli per sosta irregolare.

Due sono state le contestazioni per occupazione di suolo pubblico in via Carducci e nei pressi di Piazza S.Luigi dove davanti ad un ristorante veniva occupato il marciapiede: in quel posto sono state verbalizzate le auto in sosta sul marciapiedi nonchè il parcheggiatore che gestiva la stessa sosta. Gli Agenti hanno controllato diversi esercizi in piazzetta Rodinò e baretti di Chiaia e dai controlli effettuati per due locali è scaturita la verbalizzazione per vendita di bevande in vetro dopo la mezzanotte, così come previsto dalla Ordinanza sulla Movida.

Anche gli Agenti della U.O. Vomero sono stati impegnati ed i locali controllati - tutti in regola - hanno rispettato l'orario di chiusura previsto dall'Ordinanza, mentre sono stati numerosi i verbali elevati al codice della strada. In Via Aniello Falcone ne sono stati elevati per sosta irregolare 167, mentre in Via Cilea all’altezza di una nota paninoteca, più volte al centro di esposti per la sosta selvaggia, i verbali elevati sono stati 128, tra Piazza Vanvitelli e via Bernini sono stati elevati 107 verbali, sono stati fermati e sanzionati 5 parcheggiatori abusivi e sequestrate somme relative ai proventi illeciti di tale attività. In via Morghen sono state contestate 4 occupazioni di suolo pubblico mentre nei pressi di Piazza Immacolata e Piazza Leonardo sono stati contestati 10 utenti per aver conferito i rifiuti fuori dall'orario consentito.

Nella zona della movida a Bagnoli, sono intervenuti gli agenti della U.O. Fuorigrotta che hanno provveduto alla verbalizzazione in Discesa Coroglio e via Nuova Bagnoli di due locali perchè non rispettavano l'orario di chiusura previsto dall'Ordinanza sulla Movida nonchè alla verbalizzazione di due parcheggiatori abusivi e alle autovetture per sosta irregolare lungo via Coroglio.

POLIZIA DI STATO

 

In data odierna, all’esito delle indagini effettuate dal Commissariato PS Dante, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli, è stata eseguita ordinanza di custodia in IPM, emessa dal Gip del TpM, a carico di F.G., minorenne all’epoca dei fatti.

 

Al ragazzo si contesta il porto e la detenzione di almeno due pistole, entrambe di provenienza illecita in quanto sottratte, anni prima, all’interno delle abitazioni di un privato e di un agente della polizia municipale, nonché la relativa ricettazione.

 

In particolare, una delle due pistole veniva sequestrata, il 12 novembre scorso, da una Volante della PS Dante all’esito di un controllo di F.G., eseguito durante l’espletamento del servizio “Movida”, finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati nel centro cittadino.

 

In quell’occasione, il ragazzo, dopo un lungo inseguimento del personale della sezione Volanti, ostacolato anche dalla presenza di più persone che cercavano di frapporsi tra i poliziotti ed il ragazzo, veniva fermato nei pressi di via Toledo e, all’interno di una delle tasche della giacca da lui indossata, veniva rinvenuta, e sequestrata, una pistola semiautomatica, priva di marca, calibro 6,35 mm, munita di relativo caricatore monofilare rifornito da sei cartucce del medesimo calibro, pronta all’uso.

 

Le indagini svolte nell’immediatezza dalla PS Dante consentivano di accertare che F.G., anche in un’altra occasione, aveva avuto la disponibilità di un’altra pistola, munita di cartucce, sempre di provenienza furtiva.

 

F.G. era presente, nel quartiere Chiaia, la notte del decorso 19 novembre quando, nel corso di una rissa tra giovani, furono esplosi alcuni colpi d’arma da fuoco che ferirono sei persone.

 

Il ragazzo era in compagnia dei giovani provenienti dal quartiere di S. Giovanni a Teduccio che si contrapposero al gruppo di ragazzi del quartiere di Fuorigrotta.

 

Le indagini sono ancora in corso.

 

F.G. è stato condotto presso il C.P.A. per essere sottoposto ad interrogatorio da parte del Gip nei prossimi giorni.


Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar