logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

Mar21112017

Ultimo Aggiornamento09:28:41

RELAX-WE-33

Aspiranti chef si diplomano a Sorrento e… Emozioni in giuria

IMG_6908
SORRENTO (di Daniela Marfisa)- Essere cuoco: un sogno comune a tanti ragazzi e ragazze degli anni zerozero. Una professione che è andata via via affermandosi tra le più ambite, e che necessita di formazione e competenze adeguate. I sorrentini – ma non solo – a tale scopo hanno un’arma in più: l’Università della Cucina Mediterranea, un Centro di Alta Formazione accreditato presso la Regione Campania, che propone corsi amatoriali e professionali per il settore della gastronomia.

A gennaio di quest’anno è partito il primo Corso di Avviamento alla Professione di Cuoco presso il Grand Hotel Conca Park di Sorrento, sede operativa dell’UCMed. Nove aspiranti chef (sette campani, una siciliana e un iracheno) hanno seguito un ciclo di lezioni teorico/pratiche per sviluppare tutte le capacità fondamentali, le conoscenze tecniche e le abilità pratiche necessarie per intraprendere con successo un percorso professionale nelle conduzione e nella gestione di cucine di alberghi e ristoranti. Dopo 200 ore in cui le giovani speranze della cucina hanno affrontato teoria, normative, visite di studio, esercitazioni pratiche ai fornelli ed il conseguimento dell’attestato di alimentarista per la manipolazione del cibo, è giunto il momento finale: quello dei temutissimi esami! Per la prova pratica di cucina di fine corso, che ha avuto luogo venerdì 28 febbraio, gli allievi sono stati esaminati da una commissione composta dal presidente UCMed Sergio Corbino, dalla tecnologa alimentare Agnese Di Leva, dalla titolare del Conca Park Mariella Russo, dallo chef Domenico Pastore, dall’esperta di gastronomia e finalista della prima edizione di Master Chef Italia Imma Gargiulo e da... Daniela Marfisa di Napoli Village! Ebbene sì, anche la stampa di settore ha giocato un suo ruolo. Ed ecco come si è svolta la prova. Ognuno degli esaminandi ha realizzato due piatti (uno salato e uno dolce), sotto la guida dello chef Cataldo Mascolo e dell’aiuto-chef Silvia Cella. Uno dopo l’altro, i ragazzi hanno sfilato davanti alla commissione con il loro carrello, celando i piatti sotto brillanti cloches. Le creazioni sono state illustrate dai candidati e quindi valutate dalla giuria in base a parametri di Degustazione, Senso estetico e Comunicazione. C’è stato un bel da fare, tra lasagnette tricolori, timballetti di riso, gnocchi con broccoli e vongole, ravioli al limone, paccheri fritti e tagliatelle alla bolognese da assaggiare, ed ancora tra mousse, crème caramel, vol-au-vent, profiterole, crêpes e zuppa inglese entro cui barcamenarsi! Tanta emozione da entrambe le parti del tavolo, ma alla fine è andata! I giovani virgulti hanno dimostrato buone conoscenze delle tecniche di cucina e un ottimo gusto nell’impiattamento, con tocchi creativi degni di figurare sulle migliori tavole. A breve il percorso formativo degli allievi sarà completato con 200 ore di stage presso rinomati ristoranti della penisola sorrentina. In bocca al lupo a tutti! Tutte le informazioni delle attività dell’UCMed sono sul sito www.ucmed.it.

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar