logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

Mar26092017

Ultimo Aggiornamento08:37:21

RELAX-WE-33

Enzo Coccia presenta le sue 'Good news@La Notizia'

IMG_2552
NAPOLI (di Daniela Marfisa)-
Se pensate che la pizza sia solo un delizioso piatto per allietare il palato dovrete ricredervi: il disco di pasta più famoso del mondo può essere molto di più!
Avreste mai immaginato che il lavoro di un pizzaiolo potesse essere preso come modello per la manipolazione dinamica degli oggetti nel campo della robotica umanoide, o che l’arte bianca potesse diventare materia di insegnamento e momento di speranza per le detenute di una casa circondariale?Prima che dubbi e interrogativi crescano a dismisura, sappiate che queste particolari iniziative, insieme alla presentazione di uno spot accattivante, di foto solidali e di ricette speciali, sono state parte del ricchissimo menu offerto dal maestro pizzaiolo Enzo Coccia ai suoi ospiti nella serata “Good news @La Notizia”, ideata con la complicità della giornalista Laura Gambacorta.
Non solo pizze succulente e bevande rinfrescanti quindi, ma anche tanta voglia di condividere vissuto ed emozioni. A partire dalla toccante esperienza di Coccia come docente nel carcere femminile di Pozzuoli, che ha dato forza e uno sprazzo di luce a un gruppo di donne desiderose di riscatto.Alcuni momenti di interazione dell’ultima edizione del corso sono stati ritratti dalla fotografa Gilda Valenza e mostrati in sala, mentre le restanti, numerose immagini sono state raccolte in una mostra fotografica (finanziata con parte dell’incasso della serata) che avrà luogo a partire dal prossimo 5 dicembre presso la Biblioteca Nazionale di Napoli.
Il maestro Coccia si è mostrato al pubblico anche nelle inedite vesti di attore per il nuovissimo spot de La Notizia (prodotto da Rio Film), diretto dal regista Alfonso Postiglione (on line sul sito www.enzococcia.com). Una pubblicità decisamente atipica e coraggiosa, dato che non viene mostrata alcuna pizza!
Tutto napoletano è invece il progetto di Rodyman (Robotic Dynamic Manipulation), un robot guidato dal prof. Bruno Siciliano dell’Università Federico II di Napoli. Attraverso l’utilizzo di sensori applicati sul corpo di Coccia, la macchina imparerà a ripetere la gestualità per manipolare la materia in maniera dinamica, anche per future applicazioni in ambito della medicina chirurgica. Ma niente paura, il robot non sostituirà i pizzaioli!
Due sono le pizze inedite presentate al pubblico, entrambe nate dalla voglia di confrontarsi e sperimentare con nuovi ingredienti. Una con peperoni friarielli, abbinate a provola di bufala, salsiccia di bufala e pomodoro a pacchetelle, l’altra con radicchio, gorgonzola e noci abbinati alla mozzarella di bufala.
I vini Gragnano della Penisola Sorrentina, Asprinio d’Aversa e Piedirosso dei Campi Flegrei dell’azienda vinicola Grotta del Sole hanno accompagnato sia le pizze innovative, sia quelle più tradizionali, come la Piennolo Dop con mozzarella di bufala campana e San Marzano Dop con provola di bufala.
Per finire, gli ospiti hanno potuto gustare le dolcezze della pasticcera Carmen Vecchione di Avellino, Torta ai tre cioccolati, Tronchetto di castagne e Panettone alle castagne abbinati ai liquori dell’Antica Distilleria Petrone.Insomma, un bel carico di novità che il vulcanico Coccia ha voluto condividere con il pubblico.

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar