logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

Mar21112017

Ultimo Aggiornamento09:28:41

RELAX-WE-33

La Campania presenta I Panettoni del Sole

IMG_6447
NAPOLI (di Daniela Marfisa)- In qualsiasi stagione, col freddo o con il sole; a colazione, a merenda, come aperitivo; in versione dolce o addirittura salata: è il Panettone, il re dei lievitati. Dapprima inossidabile simbolo ad uso esclusivo delle feste natalizie, è diventato negli ultimi anni un manicaretto da gustare tutto l’anno, in tante saporite varianti, ma soprattutto rigorosamente di fattura artigianale. Da tempo, i pasticceri di tutta Italia si cimentano con uno dei dolci nazionali più amati ma anche più impegnativi, con grande consenso del pubblico. E i maestri campani non sono stati di certo a guardare, anzi.

Sono stati capaci di mettersi in luce anche in un ambito non strettamente legato alle proprie tradizioni regionali, conquistando le vette delle classifiche di gradimento della stampa enogastronomica e primeggiando all’interno di competizioni e degustazioni alla cieca con colleghi di tutto lo Stivale. Grazie alla loro sapienza, i maestri dolcieri campani sono stati in grado di trasportare i loro ingredienti e le loro storie anche in un prodotto codificato secondo un severo disciplinare. Visto il loro successo, la giornalista napoletana Donatella Bernabò Silorata ha deciso di raccogliere in un libro il meglio della produzione della Terra Felix. I Panettoni del Sole è edito da Malvarosa, con la prefazione di Alfonso Iaccarino, patròn del ristorante stellato Don Alfonso 1890 di Sant’Agata sui Due Golfi. Il volume è stato presentato giovedì 13 novembre presso lo store Gran Gusto di Via Marina a Napoli. Presenti con l’autrice, la giornalista Santa Di Salvo e quasi tutti gli undici pasticceri campani protagonisti dell’opera, che sono, in ordine alfabetico: Anna Chiavazzo, Salvatore De Riso, Pietro Macellaro, Giuseppe Manilia, Rosanna Marziale, Vincenzo Mennella, Alfonso Pepe, Stella Ricci, Sabatino Sirica, Carmen Vecchione, Raffaele Vignola. Tutti creatori di proprie ricette uniche e originali, con ingredienti rappresentativi dei propri territori come i limoni della Costa d’Amalfi, le nocciole di Giffoni, i fichi bianchi del Cilento, le noci di Sorrento, le castagne irpine, il pomodorino del piennolo del Vesuvio. Storie di artigianalità, di manualità, di recupero della memoria, di profumi, finanche di pazienza. Il libro contiene anche i consigli per la realizzazione casalinga del panettone e una serie di possibili abbinamenti con i vini, suggeriti dal sommelier Tommaso Luongo, delegato Ais Napoli. Alla presentazione ha fatto seguito la degustazione dei panettoni artigianali d’autore preparati da alcuni dei maestri pasticceri raccontati nel libro. Tra essi, la palma del più insolito spetta sicuramente al panettone nero al carbone vegetale di Raffaele Vignola, giovane pasticcere di Solofra. La Campania Felix porta il sole anche nei panettoni.

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar