logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

Ven21072017

Ultimo Aggiornamento06:34:16

RELAX-WE-33

La cucina mediterranea protagonista del Mediterranean Cooking Congress

IMG_6175
NAPOLI (di Daniela Marfisa)- Interventi di importanti relatori, degustazioni, lezioni di cucina, cene con chef internazionali, produttori in vetrina: questa la sintesi delle tre giornate della prima edizione del Mediterranean Cooking Congress, l’evento organizzato dalla società By Tourist che ha avuto luogo dal 13 al 15 ottobre a bordo di Tirrenia, nel Porto di Napoli. Otto i paesi del Mediterraneo rappresentati e 120 gli chef registrati, tra i quali gli stellati campani Nino Di Costanzo, Michele Deleo e Vincenzo Guarino.

Spazio anche alla cultura con il contributo di Marino Niola, sociologo e antropologo esperto di miti e riti della gastronomia contemporanea. I corsi di cucina con gli chef internazionali si sono svolti presso la Scuola di Cucina Dolce&Salato di Maddaloni, mentre le due cene a La Caffettiera di Piazza dei Martiri e al Miglio D’Oro Park Hotel di Ercolano. I piatti proposti hanno destato grande interesse: dalle Capesante in Autunno di Paolo Gramaglia (Ristorante President, Pompei) all’Halloumi in tre modi di Yiannakis A. Agapiou (presidente della Cyprus Chefs Association), fino alla scenografica Calamarata nera con caprino e limone dello chef Daniele Zennaro (Ristorante Vecio Fritolin di Venezia). Un vero trionfo della mediterraneità e di prodotti straordinari, che ha celebrato finanche lo street food grazie alla presenza di Francesco Fichera, conduttore dello show televisivo Street Food Heroes. Neppure il tempo di ultimare la prima, che già si pensa alla prossima edizione, che si dividerà in due tappe: a maggio 2015 di nuovo a Napoli con grandi chef internazionali, ad ottobre ad Abbazia, in Croazia, insieme a chef e produttori che presenteranno le tipicità campane. L’obiettivo è principalmente formativo, di confronto continuo e di interscambio. La tappa napoletana con i giovani italiani si propone di trasferire tradizioni e competenze che rischiano altrimenti di finire nell’oblio. La tappa croata intende invece diffondere una reale conoscenza della cucina italiana all’estero, utilizzando chef italiani come ambasciatori del gusto che faranno lezione ai giovani chef stranieri.

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar