logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

Ven21072017

Ultimo Aggiornamento06:34:16

RELAX-WE-33

Lo chef del Napoli Calcio presenta 'In Cucina con Ciro Salatiello'

IMG_7229
NAPOLI (di Daniela Marfisa)- Alimentazione, sport, ricette, curiosità e miti da sfatare: questo e molto altro alla presentazione del libro “In Cucina con Ciro Salatiello”, che si è svolta lunedì 10 marzo presso La Feltrinelli Libri e Musica di Napoli. A discuterne con l’autore - chef del “Marina di Castello Resort” di Castel Volturno e della squadra del Napoli Calcio - la giornalista enogastronomica Laura Gambacorta (autrice della prefazione contenuta nel volume) e il dottor Raffaele Canonico, responsabile dell’area nutrizionale della S.S. Calcio Napoli.

Ciro Salatiello è un personaggio molto riservato, che ha avuto la sua formazione e successivi sviluppi nella cucina d’albergo; questa scelta probabilmente lo ha un po’ penalizzato in quanto a notorietà, ma non di certo in quanto a competenza, dato che la ristorazione alberghiera necessita di grande preparazione e versatilità. Il libro contiene ricette facilmente riproducibili nelle cucine casalinghe, dalla prima colazione al dessert; si parla inoltre dell’alimentazione degli atleti, mentre una vera chicca è rappresentata dalle ricette delle mamme dei calciatori, la cui raccolta e traduzione è stata la fase di realizzazione che ha richiesto più tempo. A tal proposito, Salatiello ha rivelato che una delle ricette che lo hanno maggiormente divertito è quella della mamma di Morgan De Sanctis, ovvero le pallotte cacio e uova (piatto tipico della gastronomia abruzzese): non faceva in tempo a friggerle che sparivano!!! Lo chef ha anche suggerito che è possibile cucinare piatti dietetici ma appetitosi; infatti, i piatti che realizza per i calciatori sono tutt’altro che tristi: “cambia la forma, ma non la sostanza”. Sono concessi persino i dolci, purché leggeri (come il plumcake all’olio) o comunque senza creme aggiunte. Il dottor Canonico ha sottolineato l’influenza di una corretta alimentazione sulle prestazioni degli sportivi; nel corso del tempo, l’alimentazione pre-partita è cambiata: non più bistecca e insalata, ma oggi si preferiscono cibi più digeribili. Così come è altrettanto importante il reintegro degli zuccheri dopo lo sforzo, e quindi via libera alla pasta e anche alla pizza! È fondamentale inoltre stabilire gli orari dei pasti in base agli orari delle partite, e controllare il menu dei calciatori anche quando vanno in trasferta; la linea dietetica deve restare invariata ovunque si vada, e perciò talvolta Ciro Salatiello si trova a dover fornire spiegazioni telefoniche agli chef degli hotel in cui la squadra alloggia. Come omaggio per i tantissimi ospiti intervenuti in libreria a caccia di un autografo, sono state offerte due creazioni dello chef: il “Kepurp”, versione tutta partenopea a base di polpo del kebab arabo, e le sfogliatelle lievitate. Quando si dice: mangiare da campioni.

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar