logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

Ven21072017

Ultimo Aggiornamento06:34:16

RELAX-WE-33

Pizzesperienza: un percorso di gusto

IMG_8012
NAPOLI (di Daniela Marfisa)- Pizza e bollicine: un tandem che funziona. Un’unione briosa e collaudata che le pizzerie propongono con frequenza sempre crescente, sia nel menu ordinario che in eventi studiati ad hoc. L’ultimo in ordine di tempo è stato quello che ha coinvolto martedì 3 febbraio la pizzeria Pizzazzà della famiglia Castellano, sita a Napoli in zona Colli Aminei, e i Franciacorta di Contadi Castaldi Winery.

Una serata all’insegna del gusto tra calici e ricette d’autore. I Castellano, pizzaioli da quattro generazioni, artefici di impasti leggeri e veraci a lunga lievitazione, hanno presentato “Pizzesperienza”, un percorso di pizze condite con ingredienti stagionali dei Presìdi Slow Food e di piccole aziende artigianali campane. Dalla “Margherita impecorita”, con Pomodoro San Marzano, mozzarella di bufala campana DOP e formaggio caso peruto, alla “Jesce Sole” con filetti di pomodorini gialli, mozzarella di bufala DOP e alici sotto sale, dalla “Campana” con papaccelle grigliate sott’olio e cipolla alifana, fino alla “Donna Sofì”, ripieno fritto con San Marzano, ricotta di bufala e provola. Contrasti azzeccati tra note dolci, lattiche e sapide. Ospiti in sala, alcuni fornitori di fiducia con i loro prodotti, tra i quali l’enorme treccione di mozzarella di bufala del Caseificio Costanzo di Lusciano. Special guest star, lo chef siciliano Corrado Parisi, che ha ideato sia rivisitazioni di classici campani, sia creazioni originali preparate con ingredienti locali: un tris di finger food composto da Maialino con mela annurca e provolone del monaco, Pasta cozze e fagioli e Tagliolini al limone di Sorrento e seppia, seguito dal Risotto con caciocavallo di bufala, gambero rosso e caffè sfumato al Franciacorta Brut, e infine una Caramella di pizza con ricotta zuccherata e buccia di limone. Pizze e piatti sono stati magistralmente accompagnati dai Franciacorta Contadi Castaldi nelle versioni Brut, Satèn e Rosé non millesimato. La pizza napoletana è sempre più protagonista in tema di ricerche nell’impasto e di abbinamenti vinicoli e brassicoli, pur restando fedele alla sua tradizione secolare.

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar