logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

Mer13122017

Ultimo Aggiornamento02:29:52

RELAX-WE-33

Rosanna Marziale, Signora dei Fornelli a Villa Palmentiello

IMG_5688
NAPOLI (di Daniela Marfisa)- Quando si pensa alle signore dei fornelli, uno dei primi nomi che salta subito in mente è quello di Rosanna Marziale, chef del ristorante Le Colonne di Caserta, insignito di una stella Michelin. Ed è esattamente quello che devono aver pensato i proprietari dell'agriturismo Villa Palmentiello di Casola di Napoli, che, nel progettare il ciclo di cene al femminile "Le Signore dei Fornelli" insieme alla giornalista Laura Gambacorta, hanno scelto proprio la stellata casertana per la sua inaugurazione.

Il percorso gastronomico in rosa ha preso il via mercoledì 21 ottobre presso la grande struttura sui Monti Lattari, con un piacevole allestimento tipicamente autunnale composto da piccole zucche, funghi e castagne ad abbellire i tavoli. In cucina insieme a Rosanna, Maria Cannavacciuolo, cuoca residente e mamma del titolare del locale Ciro Polese, le cui creazioni a sorpresa hanno affiancato quelle già programmate della chef. Tutto incentrato sui sapori dell'autunno anche il menu, che si è avvalso dei prodotti dell'orto di Villa Palmentiello e dell'olio extravergine d'oliva dell'azienda agricola salernitana Madonna dell'Olivo. In abbinamento, i vini dell'azienda irpina Antichi Coloni di Paternopoli. Ad aprire la cena, "Sorrisi di latte", piccoli finger food a reinventare in veste salata dei classici dolci come la crostatina e la sfogliatella frolla, accompagnati da bocconcini a base di latticini. Qui già si intravedono i tratti distintivi della cucina di Rosanna Marziale, che appariranno poi, in tutta la loro evidenza, nell'antipasto, Mozzarella, porcini, pepe e limone. La chef, ambasciatrice della mozzarella di bufala campana, ama sperimentare con il formaggio fresco a pasta filata, al quale ha dedicato centinaia di ricette e due libri. Al piatto è stato abbinato il Fiano 2014 Antichi Coloni, un campione di botte in quanto, trattandosi del primo esperimento dell'azienda con i bianchi, non è ancora in commercio. Come portata successiva, Mischiato potente Pastificio dei Campi, zucca, crema di provolone del monaco, noci e pane tostato. La pasta mista del pastificio gragnanese - già formato cult per i pasta lovers non solo nazionali - viene esaltata dal condimento cremoso che racchiude i sentori della stagione autunnale. La sorpresa della cuoca resident è stata invece Paccheri panati e fritti ripieni di porcini. Per questo giro, nei calici è finito il Natu Maior Irpinia Aglianico Doc 2008 Antichi Coloni, robusto e piacevole al palato. Gusto e sostanza per il secondo, Pancia di vitellone a bassa e alta temperatura alla riduzione di Aglianico con verdura di stagione saltata al peperoncino, accompagnato da un vino altrettanto importante, Centaurus Taurasi Docg 2008 Antichi Coloni (medaglia d'argento al Concours Mondial de Bruxelles) servito in preziose magnum. Finale dolce con un Mont-Blanc monoporzione rivisitato, con biscotto al posto della meringa, e piccola pasticceria, con sorsi di nocillo a siglare il tutto. Sempre riconoscibilissimo il tocco di Rosanna Marziale, chef che predilige piatti consistenti e di personalità. Il prossimo appuntamento con il ciclo "Le signore dei Fornelli" a Villa Palmentiello è per il 18 novembre con la chef Fabiana Scarica.

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar