logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

Mer13122017

Ultimo Aggiornamento02:29:52

RELAX-WE-33

Teresa Iorio, pizzaiola campionessa del mondo 2015

IMG_4668
NAPOLI (di Daniela Marfisa)- È la neovincitrice del XIV Campionato Mondiale del Pizzaiuolo Trofeo Caputo nella categoria Pizza Napoletana S.T.G, svoltosi all’inizio di settembre nello Stadio della Pizza sul Lungomare Caracciolo: Teresa Iorio, napoletana, titolare della pizzeria-trattoria Le figlie di Iorio in via Conte Olivares, alle spalle di Piazza Bovio.

A pochi giorni di distanza dalla sua vittoria, siamo andati a farle visita nella sua pizzeria, per scambiare quattro chiacchiere e degustare le sue pizze. La bionda e solare Teresa gestisce un’attività completamente al femminile; al suo fianco, le sorelle Susy e Luciana e la nipote Chiara, che sono solo una parte della sua numerosissima famiglia. Ebbene sì, Teresa è la diciannovesima dei venti figli di Ernesto Iorio, anch’egli pizzaiolo e pure cantante, tant’è vero che altre due figlie – Valentina Stella e Alessandra Iorio – hanno seguito la carriera artistica. L’avventura de Le figlie di Iorio è iniziata dieci anni fa. Trentacinque posti a sedere, inizialmente aperta solo a pranzo, attiva sia come pizzeria che come osteria con i piatti della cucina tradizionale, tra cui pasta con i legumi, genovese, frittatone di pasta. Dopo l’affermazione di Teresa, il locale è ora aperto anche di sera (con chiusura settimanale domenica a pranzo e lunedì sera), per consentire ad un pubblico più ampio di conoscere le pizze che hanno permesso alla trionfatrice di sbaragliare gli avversari. Teresa segue personalmente tutte le fasi della pizza: impasta (farina rossa Caputo 00, lievitazione diretta di circa 10-12 ore), stende, condisce, inforna. Oltre alla margherita, che l’ha portata alla vittoria, e alle pizze classiche, sforna pizze speciali di sua creazione, come la Pizza Pera, con pere, gorgonzola e noci, e la Pizza Stella, che prepara solo quando ha voglia, come recita il menu! Infatti, spiega, si tratta di una preparazione che necessita di una temperatura più bassa, e quindi può essere fatta solo in determinate condizioni. In carta anche la pizza con farina integrale, preferibilmente da concordare in anticipo. Il sogno di Teresa è un locale più grande, con il forno sistemato al centro, in modo che lei possa controllare l’intero andamento della sala. In bocca al lupo, verso successi ancora maggiori!

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar