logo_pier

BCC_NAPOLI_banner_superiore

logo_pier

Mar26092017

Ultimo Aggiornamento08:37:21

RELAX-WE-33

Viaggio nel mondo delle spezie

IMG_4034
NAPOLI (di Daniela Marfisa)- Alzi la mano chi conosce tutte le spezie! Cannella, noce moscata, e poi? Quasi certamente seguirà il silenzio. Infatti quello delle spezie è un universo variegato, multicolore e (ovviamente) profumatissimo, attraverso il quale passano millenni di storia ed anche la conoscenza delle culture gastronomiche di numerose regioni del mondo.

Per prendere dimestichezza con bacche, semi e scorze aromatiche, capire a cosa servono e come utilizzarle, il tea shop partenopeo Qualcosa di tè - in collaborazione con l’educatore del gusto Giustino Catalano - ha organizzato un incontro conoscitivo a Napoli sabato 23 novembre. Un affascinante viaggio nel tempo e intorno al globo che ha incantato appassionati di ogni fascia d’età e provenienza. Ci sono alcune regole fondamentali da tenere sempre presenti: la prima è che il dosaggio è determinante! In quantitativi adeguati, le spezie donano sapore e colore alle pietanze, e hanno anche proprietà antinfiammatorie (tranne il pepe), antiossidanti, digestive e carminative, ma in dosi elevate possono essere tossiche. Vanno quindi adoperate con parsimonia. È inoltre importantissimo imparare a riconoscerle. Sapevate ad esempio che la cannella e la cassia si assomigliano moltissimo, e che talvolta la seconda (meno nobile) viene venduta al posto della prima? O che il vero, preziosissimo zafferano, è spesso confuso con prodotti simili, dal colore e dall’odore meno intenso? Un altro suggerimento è quello di acquistare le spezie intere piuttosto che macinate, non solo perché in questo modo le loro caratteristiche restano inalterate, ma anche per evitare di imbattersi in contraffazioni. In sostanza, occorre scegliere sempre prodotti di buona qualità! Qui nel Sud Italia, le spezie si usano poco (soprattutto per motivi storici); sono però indispensabili per aggiungere fragranza alla cucina nordeuropea, indiana, mediorientale e cinese. Ciascuna ha un suo specifico impiego e, inoltre, esistono delle miscele (come Garam Masala, Ras el Hanout, Cinque Spezie Cinesi) dal carattere molto complesso, che conferiscono personalità al sapore dei piatti. Un mondo vastissimo quindi, che consente abbinamenti quasi inesauribili agli chef dell’intero pianeta. Oltre a infilare il naso in decine di vasetti odorosi, i partecipanti al corso hanno anche potuto assaporare alcuni street food indiani, ovviamente speziati e abbastanza piccanti, almeno per i nostri standard occidentali. Consiglio finale: conservate le vostre spezie in un luogo fresco, asciutto e buio... dureranno tantissimo!

Musica

JA Teline IV

Piaceri e Profumi

JA Teline IV

Viaggi

JA Teline IV

Sesso

JA Teline IV

Libri & Poesie

Avatar