NAPOLI- Mancano poche ore al Capodanno ma già in questi giorni botti e rumori assordanti impauriscono cani e gatti. Il 31 dicembre secondo le statistiche è la data in cui maggiormente i nostri piccoli amici perdono la vita a causa di infarto o per lo scoppio di botti.

Petardi e fuochi d’artificio scatenano negli animali una naturale reazione di spavento, che li induce alla fuga e li porta anche a perdere l’orientamento. In molti infatti tentano la fuga scappando di casa.

Ecco qualche consiglio utile per la notte del 31 dicembre per difendere i nostri 4zampe:

In casa o fuori casa, durante gli scoppi tranquillizzate dolcemente il vostro 4 zampe. Non trasmettetegli apprensione, altrimenti penserà che c’è davvero pericolo e potrebbe quindi reagire in maniera ancor più pronunciata. Non siate fonte di ulteriore ansia. Tenete una mano sopra al collo del vostro cane. Si tratta di un ottimo modo per fargli capire che voi siete lì e che in qualità di capi branco state pensando alla sua incolumità. E’ un gesto consigliato anche dagli educatori cinofili per diverse situazioni.

Se uscite con lui, NON LASCIATE ASSOLUTAMENTE IL CANE SENZA GUINZAGLIO ed ovviamente non avvicinatevi troppo alla zona da dove provengono gli eventuali scoppi: i cani ed i gatti hanno un udito molto più acuto del nostro, ed è un follia portarli proprio vicino al rumore.

Se volete festeggiare e nella vostra città ancora non sono stati vietati i fuochi d’artificio, anzi magari li organizza proprio il Comune, cercate un posto tranquillo per vedere lo spettacolo da ben lontano, sempre però con il guinzaglio ben stretto nella vostra mano. Questo potrebbe servire per abituare il vostro 4 zampe per il futuro. Potrebbe comprendere che quei rumori assurdi arrivano dalle luci che piovono dal cielo, e che alla fine non è successo nulla di male, e soprattutto che voi siete sempre e comunque lì accanto a lui.

Se uscite senza di lui, NON LASCIATE IL BAU IN GIARDINO! Ospitatelo all’interno di casa vostra.

Se proprio non potete farlo entrare (?!?) e dovrà quindi restare all’aperto, NON METTETELO ASSOLUTAMENTE ALLA CATENA E NON LEGATELO IN NESSUN MODO (questo in realtà varrebbe per tutto l’anno): il cane, in preda al panico, potrebbe voler scappare e strozzarsi.

L’animale (cane) DEVE essere identificato con medaglietta e tatuaggio o microchip, indispensabili se dovesse scappare per la paura (l’identificazione tramite tatuaggio o microchip è comunque obbligatoria).

La pettorina è sicuramente più consigliabile e sicura rispetto al collare, e questo vale per tutto l’anno e non solo per la notte del 31 dicembre. Tenete sempre saldo il guinzaglio.

Se il vostro animalino resta a casa e voi uscite, abbassate del tutto le tapparelle o chiudete le ante delle finestre.

I serpentoni paraspifferi (o coperte arrotolate, se non avete paraspifferi a portata di mano) sotto alle porte ed alle finestre sono un buon aiuto affinché entri meno rumore in casa. Per far sì che in casa non pervengano unicamente i rumori dall’esterno, potrebbe essere utile lasciare accesa la radio o la TV: trattandosi di suoni familiari, potrebbero servire a fare sentire il vostro 4 zampe più a suo agio.

Quanto ai gatti o altri animaletti di casa, che non potranno seguire la famiglia ricordate di lasciarli a casa in sicurezza, quindi chiudete bene tutte le finestre perché potrebbero cercare una via di fuga, presi dal panico lasciate un’anta di diversi armadi aperta: i mici vi si rifugiano volentieri se il micio fa parte di una colonia esterna, o comunque non siete riusciti a fare rientrare un gatto che vive all’esterno, preparatevi alla ricerca se non si dovesse presentare per la pappa al mattino come fa di solito: un micio spaventato potrebbe essersi rifugiato in un posto che ha ritenuto potesse dargli protezione ed avere paura di uscire è bene apporre un collarino al gatto, che riporti un recapito.

Fate attenzione: i collarini per i gatti devono essere dotati di elastico antistrozzo oppure di apertura facile in caso di strattonamento.

Se avete avuto brutte esperienze in passato, fatevi consigliare dal veterinario di fiducia un blando sedativo: può risultare molto utile in questi casi, per il bene del vostro 4zampe.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments