POMPEI – A Pompei durante la giornata del 29 giugno, come raccontato dalla pagina Facebook “Notizie di Pompei “ due cani sono morti a causa di un avvelenamento.

Infatti in Via Arpaia qualcuno avrebbe disseminato la strada di bocconi avvelenati.

Sembrerebbe, da quanto raccontato da chi ha segnalato la notizia alla pagina Notizie di Pompei, che i bocconi avvelati sarebbero stati messi da qualcuno per difendere i propri pollai dalle volpi.

La vicenda è stata segnalata all’Asl Napoli 3 sud ed è stata sporta denuncia.

“A prescindere che i bocconi avvelenati fossero stati messi per i cani o per le volpi si tratta di una cosa gravissima, la situazione non cambia, è un attentano contro la vita degli animali. È stato un atto ignobile e vigliacco. Ci auguriamo che i responsabili di questo atto meschino vengano presto denunciati e che nei loro confronti si attuino misure molto severe, è un fenomeno, quello della violenza e degli abusi sugli animali, che deve cessare.

E’ necessario un cambio di mentalità, serve un programma di rieducazione affinché tutti possano comprendere che gli animali vanno rispettai e tutelati, tutti ed in ogni contesto.”- sono state le parole del Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli, da sempre al fianco degli animali.

Pompei, due cani morti per bocconi avvelenati. Borrelli e Simioli:” Gravissimo.

Pompei, due cani morti per bocconi avvelenati. Borrelli e Simioli:” Gravissimo. Ci auguriamo che i responsabili di questo gesto ignobile e vigliacco siano puniti in modo molto severo. Tutti devono comprendere che gli animali vanno rispettati e tutelati, tutti ed in ogni contesto.”A Pompei durante la giornata del 29 giugno, come raccontato dalla pagina Facebook “Notizie di Pompei “ due cani sono morti a causa di un avvelenamento.Infatti in Via Arpaia qualcuno avrebbe disseminato la strada di bocconi avvelenati.Sembrerebbe, da quanto raccontato da chi ha segnalato la notizia alla pagina Notizie di Pompei, che i bocconi avvelati sarebbero stati messi da qualcuno per difendere i propri pollai dalle volpi.La vicenda è stata segnalata all’Asl Napoli 3 sud ed è stata sporta denuncia.“A prescindere che i bocconi avvelenati fossero stati messi per i cani o per le volpi si tratta di una cosa gravissima, la situazione non cambia, è un attentano contro la vita degli animali. È stato un atto ignobile e vigliacco. Ci auguriamo che i responsabili di questo atto meschino vengano presto denunciati e che nei loro confronti si attuino misure molto severe, è un fenomeno, quello della violenza e degli abusi sugli animali, che deve cessare.E’ necessario un cambio di mentalità, serve un programma di rieducazione affinché tutti possano comprendere che gli animali vanno rispettai e tutelati, tutti ed in ogni contesto.”- sono state le parole del Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli, da sempre al fianco degli animali.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Martedì 30 giugno 2020

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments