CASAL DI PRINCIPE – Per incentivare l’adozione e permettere a cani randagi, recuperati nel Comune di Casal di Principe, di vivere in una nuova casa, l’Amministrazione, ha deciso di erogare un contributo alle “nuove famiglie” degli amici a quattro zampe.

Gli affidatari, dovranno rispondere ad alcuni requisiti e garantire un trattamento adeguato all’animale, consentendo controlli successivi all’affido da parte di personale preposto.

Nel territorio comunale costantemente, da anni, vengono rivenuti cani randagi per i quali vige l’obbligo del Comune di assicurare, mediante la gestione dei rifugi, il ricovero, la custodia ed il mantenimento dei predetti animali vaganti o randagi ai sensi della legge n. 281 del 14/08/1991 “Legge quadro in materia di animali d’affezione e prevenzione del randagismo” e della Legge Regionale della Regione Campania n. 3/2019 modificata dalla Legge regionale n.12/2019 recante “Norme in materia di randagismo e tutela degli animali da compagnia di affezione”;

L’Amministrazione ha ritenuto di incentivare le adozioni dei cani vaganti o randagi nel territorio comunale custoditi presso il canile convenzionato con il Comune di Casal di Principe, mediante l’erogazione di un contributo rimborso spese una tantum di Euro 750,00 per unità, sino a concorrenza delle risorse disponibili, regolando eventuali conflitti tra cittadini interessati in base alla data di acquisizione a protocollo dell’istanza/dichiarazione di volontà di adozione in tal senso espressa con preferenza ai richiedenti residenti nel Comune di Casal di Principe a tal fine si invita a prendere visione dell’Allegato “Contributo per l’Adozione”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments