PROCIDA – Dall’8 al 10 settembre torna MARetica, la manifestazione che ogni anno assegna un omonimo premio alla miglior “narrazione di mare” in qualsiasi formato, e porta sull’isola di Procida tre giornate di sport e cultura dedicate al mare.

Annunciati i candidati al premio di questa edizione: tra i libri “33 isole” di Lucio Bellomo (Mursia), “Una storia d’acqua” di Edward Wilson-Lee (Bollati Boringhieri), e due omonimi “Oceano” dei filosofi Roberto Casati (Einaudi) e Simone Regazzoni (Ponte alle grazie); fanno la loro prima apparizione il formato podcast con “La Nave” di Luca Misculin, e quello di Ilaria Abbiento per la sua opera poetico-artistica sul Mediterraneo; chiude in bellezza il premiatissimo film “Spiriti dell’isola” di Martin McDonagh (Searchlight Pictures).

 Valeria Parrella è quest’anno Presidente della Giuria, della quale fanno parte  e scrittrici Daria Bignardied Elisabetta Montaldo, lo scrittore Alessandro Baricco, lo storico Claudio Fogu e il montatore Giogiò Franchini.

 “Ripensare l’uomo a partire dal mare”: è con questo intento che nel 2018 nasce il festival MARetica che ogni anno, nel mese di settembre, riunisce sull’isola sportivi del mare ed intellettuali per celebrare opere e autori che hanno saputo raccontare il mare e le storie umane che lo abitano. Insieme alle gare sportive amatoriali e agonistiche che abbracciano l’ambiente e il patrimonio culturale marino dell’isola di Arturo, l’evento propone un importante momento di riflessione sull’etica e l’ecologia del mare, coniugato al valore dello sport.

Come da tradizione, MARetica si rinnova ogni anno con nuove invenzioni, ospiti e iniziative. Quest’anno la manifestazione inizierà venerdì 8 settembre alle ore 19:00 presso la terrazza Belvedere di Terra Murata con la presentazione del libro “La canzone che ti devo” (Mondadori) della cantautrice Flo in dialogo con Daria Bignardi.

A seguire, alle ore 20:30 nel Piazzale delle Papere si svolgerà un singolare Poetry Slam animato da un poeta isolano, Matteo Lubrano, e due poeti ospiti, Laura Cingolani e Giuseppe Di Taranto, che si esibiranno in una gara-performance di poesia creativa estemporanea su temi marini. Il pubblico voterà il vincitore per acclamazione. Conduzione di Valeria Parrella. Chiusura musicale con la cantautrice Flo.

 

In questa serata MARetica accoglie il progetto musicale che suggella il patto di amicizia tra il Comune di Procida e il Comune di Moncalieri iniziato lo scorso anno per Procida Capitale della Cultura 2022 con la presenza di due grandi musicisti, per Procida il chitarrista Osvaldo Di Dio e per Moncalieri il fisarmonicista Ugo Viola. Questo stesso progetto sarà ospite del Moncalieri Jazz Festival 2023 nel novembre prossimo

La rassegna prosegue sabato 9 settembre a partire dalle 20:30 nel Piazzale delle Papere, con il conferimento di due premi MARetica: quello tradizionale alla Narrazione del mare, e quello all’Etica del mare, attribuito a chi si è distinto con gesti che rispondono ad una “poetica della relazione” che molti filosofi contemporanei identificano con il superamento dell’ottica territoriale delle identità. Conducono la serata Daria Bignardi e Valeria Parrella, con interventi degli altri giurati Claudio Fogu, Elisabetta Montaldo e Giogiò Franchini.

La seconda parte della serata sarà dedicata al concerto di Daniele Sepe con l’orchestra di Capitan Capitone.

 

La giornata di domenica 10 settembre sarà dedicata agli sport del mare, nella mattinata ci sarà la “Traversata storica” in SUP (Stand Up Paddle) che partirà dall’antico porto romano di Miseno per arrivare all’approdo miceneo di Vivara, in collaborazione con l’Area Marina Protetta “Regno di Nettuno” e Oceanomare Delphis onlus. A seguire jam session musicale con momento gastronomico per suppisti e letterati, al “Casotto” sul lungomare di Chiaiolella. Si ringraziano il Comune di Procida, La Regione Campania e tutti gli sponsor per il sostegno dato all’iniziativa.

 

Inoltre MARetica accoglierà, nell’ambito di un gemellaggio nato lo scorso anno con il Festival del Viaggio di Biella organizzato dall’associazione Stile Libero, tre mostre, curate da Fabrizio Lava e visitabili fino al 30 settembre: “Cetacea” di Giorgio Maria Griffa con 20 acquerelli che esaltano le balene, protagoniste del mondo nell’immaginario dell’autore; “Viaggio in Italia” di Vittorio Sella (insieme alla Fondazione Sella), che propone  – negli spazi di Palazzo d’Avalos – una serie di fotografie inedite, realizzate da Vittorio Sella nel 1913 durante un viaggio compiuto con la moglie Linda, il figlio Cesare e il fratello Erminio.; “Procida” del fotografo Natalino Russo, che offre una prospettiva suggestiva del suo rapporto intimo con l’isola. 

MARetica è un progetto incluso nel cartellone degli eventi metropolitani.

 

 

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments