PROCIDA – C’è gioia ed entusiasmo a Procida per lo “sbarco” della Festa dei Gigli di Nola.
Da ieri in piazza Marina Grande a far da protagonista è la Barca realizzata dai cartapestai delle botteghe nolane, portata li come simbolo della kermesse in onore di San Paolino.

E la Barca farà da sfondo ai tre focus che da domani, mercoledì 19 e fino a venerdì 21 ottobre, animeranno la programmazione dell’isola.

Ad aprire la tre giorni di studio ed approfondimento sarà il tema della cartapesta di cui parleranno domani Nadia Murolo, dirigente delle politiche del Turismo della regione Campania; Saverio Carillo dell’università della Campania, Luigi Vanvitelli; Aniello Savarese e Paola Pagliuca, rispettivamente presidente e componente della Fondazione ITS Bact Napoli.
Interverranno inoltre il presidente dell’associazione FESTA ETERNA_MAMMA NOLA Carlo Fiumicino, il vicesindaco di Nola Giuseppe Tudisco, l’assessore alla cultura Vincenzo Martone e l’assessore al turismo di Procida, Leonardo Costagliola.

Giovedì 20, invece, riflettori accesi sulla tradizione popolare con la presenza dei protagonisti della Festa. Ad intervenire Antonio Napolitano, presidente dell’associazione “La Contea Nolana”; il cantante Tino Simonetti; il presidente dell’associazione “L’isola dei misteri”, Giuseppe Lubrano Labradera; il Priore della Congrega dell’Immacolata dei Turchini, Matteo Germinario; i rappresentanti delle botteghe nolane, Giuseppe Tudisco e Giuseppe Napolitano; i cartapestai nolani Paolino Scotta e Leopoldo Santaniello; i capiparanza Lello Guerriero, Francesco Pollicino, Luca Iorio, Felice Aruta ed i rappresentanti della corporazione storica degli Ortolani.

Venerdì 21, infine, focus aperto sulla Festa dei Gigli di Nola. Dopo i saluti del sindaco di Procida Dino Ambrosino ,dell’assessore al turismo dell’isola Leonardo Costagliola, del sindaco di Nola Carlo Buonauro e del presidente dell’associazione FESTA ETERNA_MAMMA NOLA Carlo Fiumicino, ad intervenire saranno l’antropologa Katia Ballacchino; Teresa Piscitelli, docente dell’università Federico II di Napoli e direttrice del centro studi San Paolino; Raffaele Palumbo, esperto in Management del Turismo.

Sabato 22, infine, dalle ore 11 spazio dedicato al filosofo nolano Giordano Bruno con la rappresentazione dello spettacolo teatrale messo in scena dagli attori della compagnia teatrale Nolana Pipariello.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments