PROCIDA – Umberto Salvo con la sua “Procidana” fatta con pomodorino cannellino flegreo, bianchetti del golfo di Pozzuoli e zeste di limone procidano si è aggiudicato la prima edizione del contest “Un Pizzaiuolo per Procida”.

La manifestazione andata in scena sull’isola capitale della cultura ha visto in gara 11 pizzaiuoli provenienti da tutto il mondo che hanno creato la loro pizza declinandola con le cultuivar del territorio procidano mescolate con le tradizioni del loro paese di origine.

Secondo posto per il coreano Kim Yoo Young e terzo per il croato Alen Radanovic. Premio speciale al pizzaiolo procidano Paolo Lubrano per la sua pizza Chiaiolella dedicata ad una delle più belle spiagge dell’isola. Soddisfazione nelle parole del presidente di APN Sergio Miccù

Le finali, che si sono svolte sull’isola di Arturo, sono il risultato di un anno di selezioni e di impegno delle delegazioni APN di tutto il mondo. La giuria ha dovuto infatti selezionare ben 250 ricette pervenute. Il vincitore Umberto Salvo sottolinea l’importanza della tradizione quando si parla di pizza…

Assieme ai maestri pizzaioli anche gli studenti di numerose scuole alberghiere. Una sezione del contest ideata dal preside del Lucio Petronio di Monteruscello.

Una kermesse che già pensa alla prossima edizione . Soddisfatti il sindaco Ambrosino e l’assessore al turismo Costagliola

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments