manifesto_botti_2

SAN GIORGIO A CREMANO- Punta sui bambini e sui cani quest’anno la campagna antibotti che l’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, ha scelto per sensibilizzare la cittadinanza sui pericoli che l’esplosione incontrollata di botti può causare a persone, animali e cose.

“Se hai a cuore la loro tranquillità, quest’anno niente botti in città”, è infatti lo slogan che campeggia sotto la tenera foto di una bambina che abbraccia il suo cane, a rappresentare i soggetti più deboli costretti a subire questa consuetudine. La scelta dei protagonisti del manifesto è dettata dal fatto che San Giorgio a Cremano è la Città dei Bambini e delle Bambine e intorno a questo principio ruotano molte attività che l’amministrazione mette in campo, compreso questa. Nelle prossime ore in città saranno affissi i manifesti mentre il primo cittadino ha già emesso l’ordinanza con la quale viene rinnovato, il divieto di sparare “qualsivoglia articolo pirotecnico appartenente alla tipologia dei fuochi d’artificio  che  presentano  un  rischio potenziale” ( dec.leg. 123 del 29 luglio 2015 art.3, lettera A).

 “Pur con costante diminuzione – spiega Zinnoperdura ancora, anche nel nostro territorio l’ usanza di accompagnare le festività natalizie con lo scoppio incontrollato di petardi, fuochi artificiali, “botti” e tutto il materiale esplodente, spesso addirittura manipolato per aumentarne gli effetti.  Costume che causa inevitabilmente infortuni,  quando effettuato senza le dovute cautele, con danni fisici anche di rilevante entità, sia per chi li maneggia, sia per chi ne venga  fortuitamente colpito, oltre a provocare agitazione tra i bambini, gli anziani e i nostri amici animali. Per questo motivo è doveroso da parte dell’amministrazione educare alla legalità ma anche al buon senso.  I bambini valgono più di un botto”.

 “La priorità è informare la popolazione – conclude l’assessore alla Sicurezza, Ciro Sarno –  per costruire comportamenti che siano espressione di un condiviso senso di responsabilità, sia individuale che collettivo”.

Oltre ai manifesti l’amministrazione, tramite la Polizia Municipale, ha stabilito incontri di sensibilizzazione in tutte le scuole prima della chiusura delle stesse per le festività natalizie, affinchè insieme agli insegnati si potenzi l’informazione legata ai rischi provenienti dall’uso improprio dei prodotti pirotecnici. L’ordinanza e la campagna informativa voluta dal Primo Cittadino e dall’assessorato alla Sicurezza con l’obiettivo di evitare danni al patrimonio pubblico e privato, comprensi monumenti, veicoli in sosta nelle strade e contenitori per i rifiuti dell’umido, facilmente incendiabili. La Polizia Municipale vigilerà in particolare durante i giorni previsti, affinchè vengano rispettate le disposizioni. Le sanzioni previste per chi non rispetta l’ordinanza sindacale vanno da 25 a 500 euro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments