SAN GIORGIO A CREMANO – L’ambasciatore israeliano in visita sabato a San Giorgio a Cremano per vedere i luoghi di massimo Troisi.

“Valori condivisi di profonda umanità e progetti per il futuro” questo il commento del sindaco Zinno che su Facebook spiega: “Cari concittadini, oggi ho avuto l’onore di accogliere nella nostra meravigliosa città l’Ambasciatore d’Israele in Italia, Dror Eydar che è venuto a San Giorgio a Cremano in visita strettamente privata grazie all’amico Stefano Veneruso.
L’ambasciatore è un amante e cultore di Massimo Troisi. Dopo aver visitato Napoli infatti, con il nipote di Massimo, che lo ha portato in visita alla mostra “Troisi, poeta Massimo”, a Castel dell’Ovo, il diplomatico ha voluto conoscere la città natale del grande attore.
Scortati dalle forze dell’ordine e dai suoi uomini della sicurezza, abbiamo visitato la casa di Massimo Troisi, in Villa Bruno, dove l’ambasciatore ha potuto ammirare gli oggetti e i ricordi personali dell’attore.
Poi abbiamo ammirato il parco della nostra dimora settecentesca e raccontato le origini e la storia delle nostre ville, che anche lui ha definito patrimonio di incommensurabile bellezza.
Subito dopo, abbiamo costeggiato Villa Vannucchi e ricordato la prima scena del film “Ricomincio da Tre”, che fu girata proprio qui.
Con l’ambasciatore israeliano, uomo di grande umanità, abbiamo condiviso i profondi valori che Massimo trasmetteva in tutti i suoi film, con la sua arte. Valori che comprendevano anche un forte senso di appartenenza alla sua città e ai suoi concittadini.
L’incontro è stato molto interessante anche dal punto di vista propositivo. Con il diplomatico infatti, ci siamo confrontati su progetti futuri che abbiamo intenzione di realizzare mettendo sempre al centro la figura del nostro amato Massimo. Le idee dell’ambasciatore e la sua visione dell’arte saranno un punto di riferimento per tutti noi.
Grazie a Stefano Veneruso per aver proposto e realizzato tale importante visita nella nostra città, facendo conoscere all’Ambasciatore la bellezza della nostra terra e il prezioso patrimonio di arte e cultura che abbiamo la fortuna di avere e il dovere di preservare.
Grazie anche al senatore della Repubblica Sergio Puglia, che ha condiviso questa visita e con cui abbiamo avuto un piacevole e proficuo dialogo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments