SAN GIORGIO A CREMANO – Promuovere l’innovazione per creare lavoro e facilitare gli iter burocratici. E’ questo l’obiettivo delloSportello Unico delle Attività Produttive, “Impresa in un giorno”, che è attivo a San Giorgio a Cremano e sarà presentato venerdì 17 gennaio alle ore 10.30 presso la sala consiliare Aldo Moro, in piazza Carlo di Borbone, 10. All’evento saranno presenti il Sindaco Giorgio Zinno, il vice sindaco Michele Carbone, l’assessore alle Attività Produttive, Grazia Esposito e il presidente della Camera di Commercio di Napoli Ciro Fiola. Interverranno anche Tobia Ascione e Michele Volpe, funzionari di Infocamere.

Lo sportello, voluto dall’amministrazione, nasce in seguito all’adesione alla piattaforma informatica “Impresa in un giorno”, realizzata dal Ministero per lo Sviluppo Economico, attraverso la Camera di Commercio di Napoli e Infocamere proprio per offrire strumenti che aiutino gli investitori nella gestione telematica delle pratiche relative alla propria attività produttiva, commerciale o imprenditoriale.

In sostanza chiunque vorrà investire, o già possiede un’attività sul territorio, potrà eseguire qualsiasi procedimento amministrativo relativo alla propria azienda in pochissimo tempo, attraverso il portale www.impresainungiorno.gov.it. Questo sistema informatico, che sta ottenendo ottimi risultati in diverse città italiane, consente di reperire facilmente tutte le informazioni, la modulistica e i certificati in merito alla propria impresa.Inoltre, attraverso il Suap, lo sportello unico per le Attività Produttive, viene assicurata anche l’interoperabilità con altri portali regionali e assicura risposte tempestive in luogo di altri uffici comunali coinvolti nel procedimento.

Secondo quanto previsto dalle legge n 133/2008 e dal D.P.R. 160/2010, ogni azienda deve registrarsi presso il SUAP. Attraverso Impresa in un giorno, tutte le fasi, i processi necessari allo scopo e le attività di front office saranno facilitate e i tempi accorciati.

D’accordo con la Camera di Commercio e Infocamere, l’amministrazione ha stabilito l’adesione, in via sperimentale, per le seguenti attività:

somministrazione di alimenti e bevande; barbieri, parrucchieri, estetiste, installazioni di impianti di telecomunicazioni; facchinaggio; commercio all’ingrosso; pulizie, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione.

“San Giorgio a Cremano pensa allo sviluppo economico in maniera costruttiva, offrendo strumenti di supporto per coloro che vogliono avviare un’ attività – spiega il sindaco Giorgio Zinno – e che contemporaneamente sostengano gli imprenditori nella vita dell’azienda o dell’esercizio commerciale. Obiettivo: accorciare i tempi, spesso lunghissimi, della burocrazia. Una buona amministrazione può e deve essere promotrice di un piano per l’occupazione, creando opportunità da mettere in campo con enti competenti e incaricati come le Camere di Commercio. Da oggi investire a San Giorgio Cremano sarà più semplice .

“Se favoriamo sinergie con enti preposti ad agevolare, sostenere, controllare l’andamento delle imprese – aggiungono il vicesindaco Michele Carbone e l’assesore Grazia Esposito – diventeremo portatori sani di interessi economici e incubatori di opportunità “.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments