napjyx9ongxoubv3

NAPOLI – Via l’amianto da Napoli est. Nello storico impianto di riparazione dei treni dell’Ente Autonomo Volturno, la Regione Campania ha siglato il contratto per la messa in opera dei lavori di rimozione del materiale cancerogeno, una operazione che andrà fatta sezione per sezione, continuando così l’operatività dell’officina. Un provvedimento che preoccupa i lavoratori, come spiegato dal delegato Cisl, Luigi Romano.L’inizio di una nuova era per Eav, secondo il governatore Vincenzo De Luca, che dopo l’opera di risanamento attuata, ha annunciato l’acquisto di ulteriori treni.”Manteniamo gli impegni assunti, abbiamo fatto un miracolo con il salvataggio dell’EAV, riportando il bilancio in attivo” ha dichiarato il Presidente Vincenzo De Luca. “Abbiamo ripreso cantieri fermi da cinque anni. Abbiamo dato una svolta alla  Circumvesuviana che vogliamo rendere la prima azienda pubblica in Campania”. E ancora “Abbiamo impostato investimenti per 450 milioni, 370 milioni per acquistare treni nuovi con gare tra gennaio e febbraio, 60 milioni di euro per riqualificare le stazioni vandalizzate da bande criminali”. Infine, sottolinea De Luca “su questa gara abbiamo risparmiato un milione e 200mila euro che saranno utilizzati per migliorare la struttura.
Daremo una mano a tutte le aziende in difficoltà ma l’Eav deve diventare la prima. Abbiamo approvato un bando da 10 milioni di euro per i prepensionamenti e ringiovanire il personale”.

{youtube}yTV2LwV1mtc{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments