comune_san_giorgio_a_cremano-2

SAN GIORGIO A CREMANO – 10 mila assunzioni nella Pubblica Amministrazione.

L’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, è tra le prime ad approvare l’atto con cui aderisce al progetto di rafforzamento organizzativo degli enti locali che rientra nel “Progetto Ripam – concorso unico territoriale per le amministrazioni della Regione Campania”.

Progetto che prevede la realizzazione di un corso-concorso per la selezione, la formazione e l’assunzione di personale presso le Pubbliche Amministrazioni. L’atto approvato oggi precede lo schema di fabbisogno del personale interno all’ente che dovrà essere redatto entro 30 giorni e inviato alla Regione Campania, la quale poi procederà all’attivazione dell’iter per i concorsi.

L’accordo di collaborazione con gli enti locali infatti, richiamato nella manifestazione di interesse pubblicata il 18 ottobre , impegna i Comuni ad effettuare l’analisi delle necessità rispetto alle unità da impiegare nel proprio comune, ad individuare figure professionali reclutabili a tempo indeterminato e determinato, nel triennio 2018-2020, a verificare la sussistenza delle condizioni per l’assunzione delle unità di personale, a far svolgere presso le proprie sedi, ai candidati selezionati (attraverso il progetto RIPAM) il periodo di formazione on the job, garantendo ogni supporto necessario, oltre alla collaborazione nella valutazione finale del percorso formativo.

Per San Giorgio a Cremano dunque, il piano che darà possibilità a laureati e diplomati di accedere al concorso unico, entra nel vivo. Un’opportunità che il Primo Cittadino, attraverso il vicesindaco e assessore al Personale Michele Carbone, ha inteso rendere immediatamente operativa, anche al fine di organizzare la macchina amministrativa in maniera sempre più efficiente.

“E’ un ‘opportunità messa a disposizione dalla Regione Campania che non può essere persa – spiega il sindaco Giorgio Zinno – sia per migliaia di persone che potranno ottenere un impegno nella pubblica amministrazione, sia per gli enti locali che avranno l’opportunità di colmare quei vuoti operativi che spesso rallentano la macchina amministrativa. Grazie ad una buona programmazione siamo in grado di analizzare il fabbisogno di personale e di individuare le figure necessarie al nostro ente. Il primo passo è stato compiuto – continua – con l’adesione al progetto promosso dalla giunta regionale”.

Terminata la ricezione degli atti con le richieste da parte degli enti locali, infatti, sarà pubblicato il bando, previsto nei primi mesi del 2019.

“Secondo quanto indicato dalla Regione Campania non ci saranno limitazioni rispetto all’età – aggiunge Michele Carbone – e questa è un’ulteriore opportunità per tantissime persone ancora in attesa di un impiego. San Giorgio a Cremano sarà operativa in tutto il percorso”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments