NAPOLI – Questa mattina è stato rimosso dopo circa 10 anni, il distributore di carburante che si trovava in via Manzoni, all’altezza del Palaveliero, la struttura sportiva di proprietà dell’ente.

L’azione è stata effettuata in danno alla proprietà che da un decennio, nonostante i vari solleciti da parte dell’amministrazione ha abbandonato l’impianto con evidenti danni per i residenti della zona.

L’amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, ha disposto la rimozione delle colonnine e delle attrezzature di pertinenza dell’impianto, ripristinando lo stato dei luoghi, mettendo in sicurezza il marciapiede e restituendo alla città un’area occupata e poco attraente.

Rispetto alla rimozione dei serbatoi invece il Primo Cittadino ha intimato nuovamente la società ad intervenire tempestivamente, rispettando naturalmente l’iter di bonifica previsto per legge inerente i depositi di carburante.

“Se non procederanno in breve tempo – ha detto il sindaco Zinno – provvederemo anche rispetto a questo, ma è chiaro che è obbligo della società mettere in atto quanto dovuto e sostenerne le spese. Noi siamo intervenuti – ha spiegato – perchè era uno scempio vedere un’area occupata da un impianto in disuso che per negligenza da parte della proprietà, occupava parte del suolo che invece oggi viene restituito ai cittadini”.

E sempre nell’ottica di recuperare parti del territorio, anche in via Gianturco, questa volta la società, sta provvedendo a rimuovere il distributore presente all’altezza dell’uscita autostradale ripristinando anche la pavimentazione originale.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments