SAN GIORGIO A CREMANO – Kit di assistenza con sfigmomanometri, saturimetri, termoscanner, camici monuso e mascherine saranno consegnati nei prossimi giorni a famiglie in difficoltà con familiari positivi al Covid19 e a medici di base, grazie al progetto I.T.I.A.

Ad annunciarlo su Facebook il sindaco di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno.

“Cari concittadini, nei giorni scorsi insieme al Sindaco di San Sebastiano al Vesuvio e all’Assessore Giuseppe Giordano abbiamo ricevuto i 140 kit destinati ai medici di base e alle famiglie con componenti positivi al Covid-19, per aiutarli e fronteggiare la pandemia.
I box , 40 per i medici e 100 per le famiglie, sono destinati ai residenti nei comuni dell’Ambito N28 e fanno parte del progetto I.T.I.A. “Includendo” , con il contributo della Regione Campania, attraverso cui i comuni di San Giorgio a Cremano e San Sebastiano al Vesuvio intendono continuare a sostenere i cittadini colpiti dal virus e i medici che li hanno in cura, nel percorso dal contagio alla guarigione.
Nell’equipaggiamento destinato ai medici che è un simbolico gesto per sostenere e ringraziare i medici per il lavoro che stanno facendo anche in questo frangente vi sono: camici monouso, copriscarpe e mascherine FFP3.
Nei box destinati ai cittadini in difficoltà e in situazione di necessità legate al covid19 che saranno individuati dagli stessi medici di famiglia, vi sono: uno sfigmomanometro, un saturimetro e un termoscanner ; strumenti necessari per effettuare un monitoraggio delle condizioni di salute del paziente.
I kit saranno consegnati dai nostri volontari di Protezione Civile sia ai medici di famiglia che alle famiglie da loro individuate.
Anche in questo frangente ringrazio a nome di tutti i medici per la collaborazione data il Dott. Sergio De Angelis, responsabile territoriale FIMMG, che ha coordinato le attività con i medici di famiglia e le modalità per l’assegnazione del materiale ai pazienti.
Questo gesto vuole essere non solo un sostegno ai cittadini in difficoltà, che affrontano questa emergenza giorno dopo giorno con fatica e grande coraggio, ma anche una forma di riconoscenza per la gravosa responsabilità e per l’enorme mole di lavoro che i medici stanno svolgendo da oltre un anno e che li vede impegnati anche nella campagna vaccinale presso il Centro Polifunzionale.
Continueremo ad essere sempre vicini ai cittadini, nella lotta contro il virus, insieme ce la faremo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments