SAN GIORGIO A CREMANO – “Intitolare a Carlo di Borbone la piazza che, precedentemente, ricordava Vittorio Emanuele II, non è revisionismo storico bensì il giusto riconoscimento all’impronta che i Borbone hanno lasciato nella nostra terra. Mi auguro che anche in altri comuni, dove l’opera dei Borbone ha avuto un impatto positivo e ancora oggi tangibile come ad esempio in quelli ricadenti nel circuito del ‘Miglio d’oro’, vengano adottate iniziative analoghe”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, a margine della cerimonia che si è svolta nella sala del consiglio comunale del comune vesuviano.

“La storia ci ha insegnato a guardare con estrema attenzione l’operato delle case reali che si sono susseguite nel Mezzogiorno d’Italia – ha proseguito Borrelli – e senza dubbio quella dei Borbone ha saputo trovare il modo per lasciare in molti comuni campani il segno tangibile del loro legame con questa terra”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments