SANT’ANTONIO ABATE – I Carabinieri della stazione di Sant’antonio abate insieme a quelli del Gruppo Eliportato Cacciatori Puglia hanno arrestato in flagranza il 60enne Gioacchino Fontanella. Deteneva illegalmente un fucile calibro 36 oggetto di furto e 157 cartucce di vario calibro.
L’arma era nascosta in un telo, in prossimità fi un piccolo capanno, in un terreno a lui in uso. Nello stesso luogo, in un frigo portatile, erano ammassati i proiettili.
Fontanella è ritenuto vicino all’omonimo clan camorristico

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments