ACERRA – E’ incessante l’azione di contrasto alla spaccio di droga da parte dei Carabinieri della Compagnia di Castello di Cisterna. In un giorno 4 arresti: 3 ad Acerra e 1 a Castello.

E’ mattina ad acerra e i Carabinieri arrestano il primo pusher. Si tratta di antonio mazza, 26enne di casalnuovo già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri lo fermano a via giacomo matteotti, all’interno del complesso di edilizia popolare “Parco dei Napoletani”. Perquisito, viene trovato in possesso di 5 dosi di marijuana, 3 dosi di hashish e la somma contante di 115 euro. Viene tutto sequestrato e l’arrestato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.
Poco più tardi e sempre ad acerra, ma questa volta in via basilicata, i militari dell’arma arrestano altri due pusher. Sono entrambi di Acerra e sono incensurati. Hanno 21 e 20 anni.
I carabinieri li fermano e li perquisiscono. Nelle loro tasche 36 dosi di sostanza stupefacente del tipo “Crack” e 37 dosi di marijuana. Sequestrata perché ritenuta provento del reato anche la somma contante di 486 euro. Gli arrestati sono in attesa di giudizio.

Ci troviamo ora a Castello di Cisterna e l’ultima arrestata è una vecchia conoscenza dei carabinieri, Gina D’Amore, mariglianese classe 81. Ogni mattina, infatti, la vedono quando va a “firmare” perché sottoposta alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Questa volta però la donna ha “visitato” gli uffici della Caserma anche di pomeriggio quando è stata arrestata. I militari infatti l’hanno fermata a via leopardi all’interno della Cisternina e trovata in possesso di 54 dosi di crack. Anche lei come gli altri è in attesa di giudizio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments