ACERRA – Ieri sera gli agenti del Commissariato di Acerra, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Madonnelle ad Acerra hanno notato un’autovettura con quattro persone a bordo e il conducente, alla loro vista, ha accelerato la marcia per eludere il controllo nonostante gli fosse stato intimato l’alt.
Ne è nato un breve inseguimento terminato in via Tufano dove gli occupanti si sono dati alla fuga a piedi ma l’autista è stato bloccato e trovato in possesso di un cacciavite mentre nell’auto sono stati rinvenuti diversi arnesi atti allo scasso.
I poliziotti hanno identificato l’uomo per Gimi Pira, 50enne albanese con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale, accertando che era destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso il 21 giugno 2018 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Benevento – Ufficio Esecuzioni Penali, poiché condannato alla pena di 8 mesi di reclusione per falsità in scrittura privata e falsità in testamento olografo, cambiale o titoli di credito, e, pertanto, lo hanno arrestato.
Inoltre, l’uomo è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale, possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli e ingresso e soggiorno irregolare sul territorio dello Stato nonché sanzionato per guida senza patente poiché mai conseguita; infine, il veicolo è stato sottoposto a sequestro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments