carabinieri-696x392

QUALIANO – I carabinieri della stazione di Qualiano hanno denunciato 4 persone per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. I militari hanno intimato l’alt ad un’auto e controllato i 4 ragazzi a bordo che non sapevano fornire alcun giustificato motivo della loro presenza.Uno di loro è stato trovato in possesso anche di 2 grammi di hashish ed è stato segnalato alla prefettura.

I Carabinieri della Stazione di Cimitile hanno denunciato quattro persone per concorso in resistenza a Pubblico Ufficiale e per violazione ai provvedimenti emessi dalle Autorità in relazione alle misure di contenimento del COVID-19.

Tutti già noti alle ffoo e provenienti dai Comuni di Visciano, Nola, San Gennaro Vesuviano e Cimitile, stavano transitando a bordo di un’autovettura con targhe straniere nel comune di Cimitile. I Carabinieri della Stazione, in sosta durante la pattuglia nei pressi del cimitero del paese, hanno adocchiato i 4 a bordo di un’autovettura e li hanno seguiti per intimare loro l’alt.

Il conducente nonostante l’alt ha accelerato ed è stato inseguito per 4 chilometri circa. Bloccati, i carabinieri hanno scoperto che 3 dei 4 erano stati già denunciati dai Carabinieri della Stazione CC di Cimitile per violazione ai provvedimenti emessi dalle Autorità. Il quarto era stato denunciato per lo stesso motivo dai Carabinieri della Compagnia di Casoria.

Al conducente è stata ritirata la patente e il veicolo è stato posto sotto sequestro amministrativo.

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di castellammare di stabia hanno denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità un 42enne di sorrento.

I militari lo hanno visto passeggiare in viale Don Bosco.

Non è stato in grado di fornire un giustificato motivo alla sua presenza all’interno del rione savorito ed è stato anche perquisito. Nelle sue tasche 1 grammo di crack.

L’uomo è stato segnalato anche alla prefettura quale assuntore di sostanza stupefacente.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments