ROGHI

NAPOLI – “Questa mattina un nuovo rogo appiccato nel campo rom di Scampia ha ammorbato l’aria della periferia nord di Napoli”. Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il conduttore de “La Radiazza” su Radio Marte, Gianni Simioli, chiedono maggiori controlli per evitare roghi tossici. “Il problema dei rifiuti incendiati nel campo rom di Scampia è diventato annoso. Nonostante le denunce in serie e le proteste dei residenti, all’interno del campo si continua a dare fuoco a rifiuti di ogni genere, con rischi altissimi per la salute pubblica”. “La diossina sprigionata dai roghi rappresenta un problema per chi abita nelle vicinanze e per chi attraversa in auto l’asse mediano. I controlli devono essere serrati, abbiamo chiesto un rapido intervento ai Vigili del Fuoco. Alla polizia municipale chiediamo invece di vigilare costantemente l’area per evitare il ripetersi del fenomeno, peraltro altamente impattante sull’ambiente”.

“Gli automobilisti, oltre a respirare aria avvelenata, sono costretti ad attraversare un collegamento viario che è paragonabile ad una discarica a cielo aperto. Lo scarico di rifiuti lungo l’asse mediano rappresenta anche un problema di sicurezza”. “Le piazzole di sosta sono tutte invase dalla spazzatura. In caso di avaria di un’automobile o di un’emergenza di qualsiasi tipo, è praticamente impossibile trovare un’area di sosta libera per accostare. Chiediamo pertanto che si provveda a bonificare l’intera strada dai rifiuti in modo da ripristinare sicurezza e decoro lungo un collegamento viario percorso ogni giorno da migliaia di autovetture”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments