NAPOLI – A Napoli nella giornata del 26 marzo è stato indetto uno sciopero dei trasporti pubblici. Si tratta di uno sciopero di 24 ore che è stato proclamato dalle sigle sindacali FILT-CGIL,FIT-CISL, UILTRASPORTI, FAISA CISAL, UGLFNA a livello nazionale. In territorio napoletano ha riguardato in particolare i dipendenti dell’ANM che gestisce la Linea 1 della metropolitana, le funicolari (Centrale, Chiaia, Montesanto, Mergellina), gli ascensori cittadini ed il sevizio autobus.

“Troviamo più che discutibile indire degli scioperi, per un servizio essenziale come quello dei trasporti pubblici, in un momento così delicato ed in piena zona rossa. Così facendo si è contribuito a realizzare pericolosissimi affollamenti sulle vetture nelle fasce orarie dove il servizio è stato garantito che hanno aggravato una situazione di affollamento che già registriamo nei giorni normali. In questo momento servono più corse e non certo tagli e scioperi, c’è bisogno di buon senso e responsabilità per evitare il formarsi di nuovi focolai del virus.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli

link al video: https://www.facebook.com/489369491216947/videos/1152292351872005

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments