CC

NAPOLI – “La nostra battaglia contro i parcheggiatori abusivi sta cominciando a dare i frutti sperati perché si moltiplicano i casi di automobilisti e motociclisti che decidono di non pagare e di denunciare chi gli estorce denaro per poter parcheggiare come hanno fatto alcuni ragazzi che si sono ribellati a chi gli chiedeva soldi in via di Pozzuoli, a Bagnoli”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, insieme al consigliere comunale del Sole che ride, Marco Gaudini, e allo speaker Gianni Simioli de La radiazza, ha fondato la pagina facebook ‘Io odio i parcheggiatori abusivi’ per raccogliere denunce e segnalazioni.

“La storia che ha portato all’arresto dei due parcheggiatori abusivi non fa altro che confermare quanto succede ogni giorno, con la richiesta di denaro, prima in maniera ‘bonaria’ e poi con vere e proprie minacce, ma questa volta le vittime non hanno accettato di sottostare al pizzo e si sono ribellate chiamando i Carabinieri che sono arrivati subito e hanno arrestato entrambi i parcheggiatori” ha raccontato Borrelli per il quale “questa volta tutto è andato per il meglio perché al coraggio e alla denuncia dei ragazzi è seguito il pronto intervento dei Carabinieri che sono intervenuti immediatamente senza sottovalutare la denuncia, come purtroppo è accaduto in passato.

Va sottolineato che nei quartieri di Bagnoli e Fuorigrotta le bande di parcheggiatori abusivi che operano sul territorio in modo militare soprattutto nei week end usano squartare le ruote dei mezzi di chi si rifiuta di pagarli”.

Borrelli, durante la notte di domenica scorsa, aveva documentato il livello di degrado e criminalità che impera nella zona di Bagnoli fino a via Coroglio.

L'arresto di due parcheggiatori abusivi a Bagnoli

Arrestati nella notte dai #Carabinieri due #parcheggiatoriabusivi a #Bagnoli. Borrelli. Si moltiplicano le denunce dei cittadini e arrivano i primi risultati per la battaglia che stiamo portando avanti“La nostra battaglia contro i parcheggiatori abusivi sta cominciando a dare i frutti sperati perché si moltiplicano i casi di automobilisti e motociclisti che decidono di non pagare e di denunciare chi gli estorce denaro per poter parcheggiare come hanno fatto alcuni ragazzi che si sono ribellati a chi gli chiedeva soldi in via di Pozzuoli, a Bagnoli”.Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, insieme al consigliere comunale del Sole che ride, Marco Gaudini, e allo speaker Gianni Simioli de La radiazza, ha fondato la pagina facebook ‘Io odio i parcheggiatori abusivi’ per raccogliere denunce e segnalazioni.“La storia che ha portato all’arresto dei due parcheggiatori abusivi non fa altro che confermare quanto succede ogni giorno, con la richiesta di denaro, prima in maniera ‘bonaria’ e poi con vere e proprie minacce, ma questa volta le vittime non hanno accettato di sottostare al pizzo e si sono ribellate chiamando i Carabinieri che sono arrivati subito e hanno arrestato entrambi i parcheggiatori” ha raccontato Borrelli per il quale “questa volta tutto è andato per il meglio perché al coraggio e alla denuncia dei ragazzi è seguito il pronto intervento dei Carabinieri che sono intervenuti immediatamente senza sottovalutare la denuncia, come purtroppo è accaduto in passato. Va sottolineato che nei quartieri di Bagnoli e Fuorigrotta le bande di parcheggiatori abusivi che operano sul territorio in modo militare soprattutto nei week end usano squartare le ruote dei mezzi di chi si rifiuta di pagarli”.Borrelli, durante la notte di domenica scorsa, aveva documentato il livello di degrado e criminalità che impera nella zona di Bagnoli fino a via Coroglio.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Venerdì 21 settembre 2018

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments