ARZANO – I Carabinieri della stazione forestale di Napoli nell’ambito di uno dei servizi disposti dal Comando Provinciale di Napoli tesi a contrastare i reati di natura ambientale e a prevenire i roghi hanno controllato varie attività della zona.

I militari insieme a personale dell’Arpac hanno ispezionato una società in Arzano in via Sette Re ed hanno constatato diverse irregolarità. Rinvenuta e sequestrata una macchina compattatrice di scarti di lavorazione: la fase terminale era priva del sistema di filtraggio e raccolta delle polveri. Sequestrate anche 3 cisterne interrate colme di olio combustibile che proveniva da una vecchia caldaia dismessa.

Il rappresentate legale della società è stato anche contravvenzionato per la non corretta tenuta dei registri di carico e scarico dei rifiuti speciali per un importo complessivo di 31mila euro.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments