Asìa, i dirigenti si dimettono e Napoli piomba nell’emergenza rifiuti (VIDEO)

    0

    NAPOLI – Biciclette elettriche usate come cestini e orinatoi, barboni ed extracomunitari che dormono davanti la nuova Food All della stazione centrale Piazza Garibaldi di Napoli, buche mai riparate, rifiuti e mercatino della spazzatura.

    Benvenuti a Napoli, è questa la cartolina che i turisti che arrivano col treno in città hanno davanti agli occhi quando attraversano corso meridionale, corso Novara, via Arenaccia e attraversano la nuova piazza antistante lo scalo ferroviario.

    A lanciare l’allarme Paolo Lopomo attiviusta da anni impegnato nel sociale.

    Mentre i vertici del cda ASIA si dimettono ovvero la presidente Maria De Marco, l’amministratore delegato Claudio Crivaro e il consigliere Daniele Fortini, la crisi dei rifiuti si palesa nel peggiore dei modi.

    Non si vedevano così tanti cassonetti pieni e strade tanto sporche da parecchio tempo.

    E in città si rivedono scene emblematiche come 10 anni fa con cittadini costretti a pulire con guanti scopa e candeggina per evitare il proliferare di topi e la diffusione nell’aria di miasmi nauseabondi.

    “L’intervento del sindaco era dovuto e giusto. La città come stiamo segnalando da tempo è molto sporca. La scusante del personale decimato al covid non ha mai convinto del tutto neanche noi e lo abbiamo sempre ribadito, è sempre stata una questione di gestione non ottimale delle risorse e degli uomini e di mancanza di programmazione. Chiediamo che ora per i nuovi vertici si faccia una scelta oculata e responsabile che possa dare una vera svolta e che ci sia un vero contrasto anche agli incivili e agli sversamenti criminali.”- le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments