Ospedale-del-Mare-

NAPOLI – Sta circolando sui social il filmato di un assalto all’Ospedale del Mare da parte di alcune persone che hanno inveito contro le guardie giurate e medici e preso a calci porte e muri per vendicare la morte di un loro familiare, secondo loro deceduto a causa di una scarsa assistenza.

“Non entriamo nel merito della vicenda su cui abbiamo chiesto delucidazioni alla direzione per capire i motivi del decesso ma troviamo assurdo che delle persone assaltino un ospedale, per giunta filmandosi e prendendosela in modo violento con la struttura e il personale.

Abbiamo inviato una nota alla direzione dell’ospedale per chiedere ulteriori notizie sulla vicenda e se le persone coinvolte nell’aggressione siano state identificate e denunciate.

Comprendiamo il dolore per la perdita di una persona cara ma la violenza non è mai giustificata, soprattutto in un luogo pubblico, a maggior ragione se si tratta di una struttura ospedaliera che è a servizio dei cittadini e che serve per curare pazienti e combattere la pandemia.

Se qualcuno ha sbagliato ne risponderà nelle sedi giudiziarie ma fare i raid punitivi negli ospedali è inaccettabile” – ha commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli a cui è stato inviato il video.

link al video: https://www.facebook.com/489369491216947/videos/585252859097602

“Dopo che i cittadini ci hanno segnalato la vicenda dell’assalto all’ Ospedale del Mare ci siamo precipitati a chiedere delucidazioni alla direzione ospedaliera. Ci è stato comunicato che il medico che del reparto di Medicina interna dove era ricoverato il paziente deceduto, la dott.ssa Gabriella Oliva, è stata colpita al torace e alla testa mentre un‘infermiera è stata schiaffeggiata. La violenza dell’assalto è stata tale che gli astanti sarebbero fuggiti via terrorizzati e si sarebbero rifugiati nelle stanze e nei bagni. Quanto alla questione dell’uomo deceduto ci è stato riferito che il suo quadro clinico fosse davvero molto grave. Infatti l’uomo era ricoverato da diverso tempo.

Ribadiamo il nostro sdegno per questa violenza inaudita ed ingiustificata, per la quale ora ci aspettiamo denunce e condanne severe. Espirammo la nostra solidarietà al personale sanitario aggredito” – le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli ai quali diversi utenti avevano segnalato la vicenda.

Era stato premeditato l’assalto all’Ospedale del Mare, denunciato dal Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, compiuto da alcuni individui che hanno aggredito medici, infermieri e guardie giurate per vendicare la morte di un loro familiare, ricoverato già da tempo in situazioni critiche.

In una diretta Facebook datata 18 febbraio, colui che ha poi guidato l’aggressione, una cantante neomelodico, avvezzo, da quanto si vede dai propri profili social, ad inneggiare la criminalità e che porta tatuato sulla schiena un Al Pacino in versione Scarface, ha preannunciato ciò che sarebbe accaduto all’interno dell’ospedale se le cose si fossero messe male. Poi si rivolge al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli prevendendo una sua denuncia pubblica.

“La vicenda diventa più grave ed agghiacciante col passare del tempo. Ora sappiamo che addirittura si trattava di qualcosa di premeditato e non dettato dalla furia cieca del momento drammatico. Chiediamo che contro questi individui siano presi seri provvedimenti, ci aspettiamo pene aspre. Questo episodio racconta la situazione generale che si vive troppo spesso all’ interno degli ospedali e dei pronto soccorso, divenuti valvola di sfogo dei violenti e dei delinquenti. Non ci stancheremo mai di chiederlo: servono presidi fissi di forze dell’ordine all’interno degli ospedali, il personale medico ed i cittadini vanno protetti dai criminali.” Le parole di Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments