militari rifiuti

CAIVANO – Effettuata ieri a Caivano una operazione di controllo straordinario interforze contro lo smaltimento illecito e i roghi di rifiuti industriali, artigianali e commerciali.

L’attività si inquadra nelle azioni di “secondo livello” (cioè operate da pattuglie congiunte dall’Esercito e dai corpi di Polizia municipale o metropolitana) che si aggiungono ai settimanali action day, secondo la programmazione definita dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della Cabina di regia della “Terra dei Fuochi”, sempre con il coordinamento delle Prefetture di Napoli e Caserta.

Il 09 Marzo sono entrati in azione 06 equipaggi per un totale di 16 unità interforze, nelle località e nei siti in cui abitualmente vengono abbandonati e quindi conferiti in modo illecito i rifiuti sul territorio, controllando 01 attività imprenditoriale e commerciale, 08 persone identificate, di cui 03 denunciate, area sequestrata mq 20.000 circa, sequestrati inoltre mc 18.000 circa di rifiuti speciali pericolosi.

Nel frattempo, un camion che stava trasportando dei rifiuti destinati all’impianto, quando ha visto gli agenti, ha invertito il senso di marcia, tentando la fuga.

È stato prontamente raggiunto dagli agenti, ed è stato scoperto che trasportava dei rifiuti illecitamente che non potevano essere conferiti.

Questa nel dettaglio la composizione degli equipaggi in campo: Raggruppamento Campania dell’Esercito su base 7° reggimento bersaglieri e la Polizia Metropolitana di Napoli (Na), ARPAC di Napoli.

Gestione e smaltimento illecito dei rifiuti e degli scarti delle lavorazioni i reati contestati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments