ruota bucata

NAPOLI – “Prima gli hanno rigato la carrozzeria, poi gli hanno staccato la targa.

Infine, dinanzi alla riluttanza a piegarsi alle estorsioni, gli hanno bucato tutti i pneumatici della nuova auto”. La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che rende nota la storia di un automobilista napoletano, colpito dalla prepotenza degli abusivi che militarizzano l’area di largo San Marcellino.

“Siamo di fronte all’ennesimo esempio dell’atteggiamento delinquenziale di questi individui. Le angherie sono durante circa un anno. Eppure il malcapitato non ha mai parcheggiato l’automobile al di fuori delle strisce blu, apponendo regolarmente il titolo di sosta.

Il suo atteggiamento da persona onesta e il suo rifiuto a sottomettersi agli estorsori gli sono costati una serie di danneggiamenti, culminati nell’episodio di sabato notte. Quando domenica mattina è andato a riprendere l’auto, l’ha ritrovata con tutti i pneumatici bucati.

Ora, in attesa dell’intervento del gommista, è anche costretto a spendere altri soldi per apporre nuovi titoli di sosta, in modo da evitare la beffa della multa”.

“L’episodio non è altro che l’ennesimo capitolo dei danneggiamenti alle automobili perpetrati da questi delinquenti.

Occorre che anche la cittadinanza levi gli scudi contro di loro, allertando le autorità dinanzi ad episodi estorsivi o vandalici. Allo stesso tempo le forze dell’ordine e la magistratura devono prestare la massima attenzione nel contrasto al fenomeno.

Occorre liberare Napoli da questa piaga, impedendo a questi soggetti di proseguire nella loro attività. In attesa dei decreti attuativi che permetteranno di arrestarli tutti, i giudici li colpiscano con i provvedimenti di divieto di dimora”, conclude Borrelli.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments