NAPOLI – A meno di una settimana dall’inizio del nuovo servizio di bike sharing a Napoli, sono già decine le segnalazioni che ci giungono di bici vandalizzate, nascoste, imbrattate o distrutte.

“Riteniamo che il bike sharing sia un elemento importante per la mobilità cittadini e un tassello che mancava alla nostra città. Vedere che queste bici, praticamente a meno di 24 ore dall’installazione, sono state già vandalizzate è un colpo al cuore. La mobilità è un tema serio in tutta la regione e trovare forme alternative per spostarsi, come i monopattini o le bici elettriche, significa trovare soluzioni che guardano al futuro, rispettose dell’ambiente e della città. Meno rispettosi sono invece i balordi che, a quanto ci risulta anche sotto l’incessante pioggia dei giorni scorsi, si sono presi la briga di sfasciare queste biciclette.

La stessa cosa era già accaduta con i monopattini, ma per ora le società sono ancora presenti in città. Il progresso non può essere fermato da quattro cialtroni che non hanno di meglio da fare se non prendere a calci e pugni delle bici, il Comune e le Forze dell’Ordine tutelino queste società che stanno fornendo un servizio utile a tutti”. Così il Consigliere Regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments