118

NAPOLI – Aveva fretta di nascere Maria, la chiamiamo così, la bambina nata in casa nei Quartieri Spagnoli a via Montecalvario a Napoli e aiutata dalla solidarietà e dall’affetto di tutti gli abitanti del Quartiere.

A raccontare l’episodio, riportato dall’associazione Nessuno tocchi Ippocrate, il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, precisando che “l’ambulanza che è intervenuta è quella della postazione Vomero con il medico Tommaso Prisco, l’infermiere Enzo Grieco e l’autista soccorritore Sergio Crescenzo che hanno potuto contare sulla collaborazione dell’equipe ginecologica del Cardarelli che ha atteso l’ambulanza con l’incubatrice già pronta ad accogliere la nuova nata che, per chi ha soccorso lei e la mamma, sarà sempre una ‘centodiciottina’ indipendentemente dal nome che sceglieranno per lei i genitori”.

“E’ bello poi che, in questa occasione, c’è da sottolineare che la gente del quartiere ha aiutato concretamente la donna e l’equipe sanitaria” ha continuato Borrelli aggiungendo che “questa volta il personale medico e paramedico ha incontrato le persone e il clima giusto e non i delinquenti che rendono difficile il loro lavoro”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments