NAPOLI – Blitz del deputato di Alleanza Verdi – Sinistra Francesco Emilio Borrelli nei vicoli circostanti Via San Biagio ai Taffettanari dove sono stati rimossi paletti e catene abusive utilizzate per occupare abusivamente il suolo pubblico per la sosta delle auto. Rimosse anche le numerose vetture parcheggiate in sosta selvaggia sui marciapiedi. In una strada lunga poche decine di metri nel cuore di Napoli sorge una piccola chiesa che risulta chiusa dall’inizio del 2020. Accanto la canonica, un palazzo di quattro piani occupato abusivamente già da diversi anni dalla famiglia di pregiudicati Macor, come denunciato da dalla trasmissione di Rai 3 Report. Al primo piano vive Margherita Macor, condannata per usura aggravata ed estorsione, con il marito Antonio Cortese, agli arresti domiciliari per vari reati tra cui rapine. Al secondo piano vive il figlio di Margherita e Antonio, Salvatore Cortese, e anche lui ha scontato gli arresti domiciliari per alcune rapine. In questi vicoli la criminalità spadroneggia, è facile imbattersi nei parcheggiatori abusivi a qualsiasi ora del giorno e della notte, attrezzati con tavoli e sedie utili per occupare gli stalli liberi e, perché no, anche per riposarsi di tanto in tanto. Sui marciapiedi camminare è impossibile a causa della auto in perenne sosta selvaggia. Proprio la sosta selvaggia sembrerebbe essere uno dei business più fruttuosi per gli occupanti abusivi della canonica.
“Dopo la trasmissione Report mi sono subito attivato – ha dichiarato il deputato Francesco Emilio Borrelli – e ho presentato un’interrogazione parlamentare indirizzata al ministro dell’Interno Piantedosi, chiedendo quali azioni intenderà mettere in campo per ripristinare la legalità in quella zona di Napoli e per liberare gli appartamenti occupati abusivamente. Intanto sabato mi sono recato di persona sul posto e quello che ho visto è a dir poco assurdo. Il marciapiede di via San Biagio ai Taffettanari era completamente sommerso dalle auto in sosta, di fronte paletti abusivi spuntati come funghi e l’area pedonale di piazzetta Scacchi trasformata in un parcheggio per motorini, dove ho trovato addirittura un quad ben coperto da un telo che lo riparava dalle intemperie. Per questo ho immediatamente chiamato la Polizia Municipale che è intervenuta e, con l’aiuto dei carri attrezzi, ha multato e rimosso tutte le auto in sosta selvaggia liberando finalmente il marciapiede. Al termine delle operazioni diversi cittadini della zona si sono avvicinati per apprezzare il lavoro svolto e riappropriarsi di un marciapiede che da tempo immemore era sepolto dalle auto. I Macor da anni svolgono attività di parcheggiatori abusivi e sono già stati al centro di diverse denunce che ho presentato in passato. Non può assolutamente passare l’idea che interi pezzi di città siano sotto il controllo di pochi criminali che con la violenza impongono il loro volere. Andremo fino in fondo a questa vicenda e ci aspettiamo una risposta forte e decisa da parte del ministero dell’Interno per ripristinare definitivamente la legalità in quella zona. Gli interventi però devono essere costanti per ottenere dei risultati ”. Ha così concluso Francesco Emilio Borrelli, deputato di Alleanza Verdi-Sinistra.

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/517383470237395
https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/693341112230482
https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/1326328291432637
https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/729464115235641
https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/586498866635939

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments