sorbillo-jpg

NAPOLI – “Dal video delle telecamere si capisce chiaramente – spiega il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli amico di vecchia data di Gino Sorbillo e della famiglia che ha incontrato il Questore di Napoli per chiedere massima celerità e attenzione nelle indagini – l’intento criminale di chi ha posizionato l’ordigno fuori la pizzeria di Sorbillo ai Tribunali.

Nessun errore, nessuna scusa come alcuni soggetti cercavano di far circolare come notizia dopo il tragico evento. Adesso è tempo di trovare i responsabili di questa azione criminale e assicurarli alle patrie galere.

Chiediamo la collaborazione di tutta la cittadinanza perchè bisognasubito respingere questo attacco che appare come una vera sfida allo stato e alla Napoli migliore, produttiva e impegnata. Chiediamo a Gino di riprire al più presto la pizzeria per dare un segnale fortissimo di reazione”.

Oggi le associazioni dei pizzaioli napoletani alle 16 manifesteranno la solidarietà a Sorbilo fuori la pizzeria alle 16 in contemporanea alla giornata mondiale del pizzaiolo.

Sabato Gino Sorbillo con Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli saranno prima ad Afragola per la manifestazione contro le bombe che hanno colpito diversi commercianti e poi alle 11 al corteo ai Tribunali che partirà proprio dalla pizzeria di Sorbillo organizzato dalla Radiazza, dai comitati civici locali e dai Verdi per dire no a ogni forma di violenza, camorra e delinquenza.

Video: Francesco Emilio Borrelli

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments