NAPOLI – Due notti fa il Rione Conocal, ieri notte via Esopo a Napoli.

E’ iniziata una guerra a scoppi di bombe e di auto fatte saltare in aria a Ponticelli periferia Est della città.

Una guerra di camorra tra clan per il possesso del territorio e delle piazze di spaccio.

9 auto danneggiate in meno di due giorni e tanta paura per la popolazione che di notte è svegliata da boati roboanti udibili a chilometri di distanza.

Sull’accaduto indagano i carabinieri e la polizia.

“Attendiamo l’esito delle indagini per capire meglio quel che sta accadendo, non vorremmo che i clan si stiano mandando dei ‘messaggi’ tra di loro circa il controllo del territorio, soprattutto se tali azioni possono mettere in pericolo i cittadini.

La crisi economica generata dal covid ha creato delle crepe nel tessuto economico e produttivo nelle quali la camorra cerca di insinuarsi, siamo sinceramente molto preoccupati per questa situazione che va monitorata costantemente.

Le istituzioni devono intervenire dando vita ad indagini, arresti e pene certe e anche con un piano per risollevare l’economia tutelando imprenditori e commercianti onesti.”- ha dichiarato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments