NAPOLI – “Il successo del Bonus Terme – oltre 1 milione di richieste a fronte di una disponibilità di circa 250 mila bonus – è un’ottima notizia per il nostro Paese, leader mondiale in tema di termalismo terapeutico e occorre lavorare per rifinanziarla” ha dichiarato Costanzo Jannotti Pecci, presidente della FORST, Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale e Vice Presidente di Confindustria Napoli.
“È un’opportunità che consentirà agli italiani di conoscere meglio l’offerta di trattamenti terapeutici con le acque minerali e termali valorizzando anche la possibilità per i cittadini di fruire, ordinariamente, delle terapie termali mediante il Servizio Sanitario Nazionale e questo straordinario risultato è frutto dell’impegno di FEDERTERME CONFINDUSTRIA – ha proseguito Jannotti Pecci – che è stata in grado, con un’azione corale, di sensibilizzare adeguatamente il Parlamento che ha fatto propria una proposta dei Senatori Vasco Errani e Daniele Manca cui va riconosciuto il merito di aver valutato quanto importante fosse poter mettere a disposizione risorse a favore di un settore tra i più colpiti dalla pandemia, così consentendo ai cittadini di avvalersi ulteriormente di questo importante strumento terapeutico in grado di dare risposte di particolare efficacia preventiva, curativa e riabilitativa determinando sensibili risparmi al sistema di welfare del nostro Paese”.
“La FORST – Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale – in linea con la sua missione istituzionale, in collaborazione con Federterme studierà apposite iniziative di monitoraggio medico scientifico al fine di disporre di dati e informazione che potranno tornare utile al Servizio sanitario Nazionale anche sul piano più generale delle politiche di prevenzione e di tutela della salute dei cittadini e questo è motivo ulteriore perché il bonus venga adeguatamente rifinanziato”, ha concluso il Presidente Jannotti Pecci.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments