Reggia_di_Capodimonte_1

NAPOLI – Nella sola giornata di oggi domenica 4 novembre, ad ingresso gratuito come per tutti i musei statali, sono arrivati al Museo di Capodimonte 2.295 visitatori, ma il bilancio è positivo per tutto il lungo Ponte di Ognissanti che ha fatto registrare nel totale oltre 5.552 ingressi.

Molto apprezzate dal pubblico le sale dell’Appartamento Reale, la prestigiosa collezione Farnese, l’Armeria eil ciclo L’Opera si raccontacon la Sacra conversazionedi di Konrad Witz al primo piano aperto fino alle 19.30 e le mostre Carta Bianca.

Capodimonte Imaginarie (fino all’11 novembre 2018) e Incontri Sensibili: Paolo La Motta guarda Capodimonte (prorogata fino al 15 gennaio 2019) al secondo piano del Museo (aperto fino alle 17.00) dove si trova anche la celebre Flagellazione di Caravaggio meta irrinunciabile di centinaia di turisti. Inoltre, le sale del museo sono state animate dalle performance della Compagnia Arcoscenico e dalle note del M° Rosario Ruggiero che ha guidato i visitatori all’ascolto di brani pianistici nel Salone Camuccini per la rassegnaLa Musica al tempo dei Borbone, a cura dell’associazione MusiCapodimonte.

E’ rimasto chiuso, invece, il Real Bosco e il Parco intorno alla Reggia a seguito degli ingenti danni provocati dalla tromba d’aria del 29 ottobre scorso e lo resterà ancora nei prossimi giorni fino a quando non terminerà l’allerta meteo e non sarà assicurata la piena percorribilità dei viali. L’unico accesso consentito al Museo è da Porta Grande (lato Ponti Rossi) secondo il percorso protetto indicato dal personale di sorveglianza. E’ severamente vietato inoltrarsi lungo i viali, è obbligatorio attenersi al percorso protetto e a tenersi a dovuta distanza dagli alberi per la propria incolumità. E’ stato tracciato un corridoio di sicurezza da Porta Miano per gli studenti della succursale dell’Istituto ad indirizzo raro G. Caselli che da domani potranno tornare a scuola e accedere all’edificio, insieme ai loro docenti, esclusivamente a bordo del pulmino scolastico.

Lunedì 5 novembre 2018, alle ore 10.30 nelle sale al primo piano del Museo e Real Bosco di Capodimonte si svolgerà la visita guidata gratuita per il progetto “Meglio Insieme: la bellezza del territorio che include”, realizzato in collaborazione con il Consorzio Icaro, ente a cui afferiscono sei strutture coinvolte nel progetto.

Gli utenti delle comunità alloggioL’Incontrodi Vairano Scalo e Falco e Futuro di Galluccio, entrambe in provincia di Caserta, e i loro operatori saranno guidati da Giovanna Garraffa e Maria Rosaria Sansone dei Servizi Educativi del Museo e Real Bosco di Capodimonte alla scoperta di opere selezionate della collezione Farnese e respireranno l’atmosfera magica nelle sale dell’Appartamento Reale, in particolare, il Salone delle Feste e il Salottino di porcellana. Con loro Maria Grazia Gargiulo e Carmela Pacelli responsabili del SAAD (Servizio di Ateneo per le attività di studenti con disabilità) dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa e coordinatrici del progetto.

La visita guidata gratuita rientra in un ampio calendario che da giugno a dicembre di ogni anno, porta utenti con disabilità nei musei aderenti alla rete “Napoli tra le mani” di cui Capodimonte fa parte. Per saperne di più: www.unisob.na.it e www.napolitralemani.wordpress.com

Il progetto “Meglio Insieme: la bellezza del territorio che include” vuole favorire l’accesso e la partecipazione delle persone con disagio mentale ai luoghi della cultura, sperimentando innovative forme di esperienza estetica e di comunicazione della bellezza attraverso metodologie e linguaggi specifici. Obiettivi importanti che passano necessariamente attraverso la formazione e sensibilizzazione degli operatori museali rispetto alle tematiche di fruizione da parte delle persone con disabilità mentale.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami