NAPOLI – “Ogni giorno, purtroppo, ci accorgiamo che l’inciviltà delle persone riesce a raggiungere nuovi limiti che mai ci saremmo aspettati. Ogni segnalazione, ogni atto incivile, ci dimostra che la battaglia culturale da compiere è ancora durissima. Questa volta ci troviamo a commentare un fatto immondo: rifiuti depositati finanche al casello della tangenziale. Bicchieri di plastica e bottiglie di birra lasciate sulla macchinetta per il pedaggio, uno spettacolo immondo. Purtroppo la strafottenza e l’inciviltà di certa gente è sconfinata, questa segnalazione denota una totale mancanza di senso civico. Inoltre, per lasciare lì una bottiglia di birra, il colpevole stava pure guidando in stato di ebbrezza”. Lo hanno dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e il reporter Pino Grazioli.

“La crisi dei rifiuti che stiamo vivendo in queste settimane – hanno aggiunto Borrelli e Grazioli – non può essere superata senza troppi disagi se ogni cittadino non fa la sua parte comportandosi civilmente. Non è accettabile, nel 2019, che un cialtrone pensi senza alcun problema di gettare rifiuti in un casello. E’ inaudito. Dobbiamo cambiare mentalità, tutti. Dobbiamo capire che gettare un cartaccia per strada crea un enorme danno all’ambiente. Conferire correttamente i rifiuti, rispettare il calendario della differenziata e gli orari di deposito non è un optional, è un obbligo civile e morale. Se non cambiamo passo, questa regione non migliorerà mai”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments