NAPOLI – Bilancio abbastanza positivo rispetto agli altri anni riferito ai feriti per i botti di Capodanno in Campania.

14 i feriti in tutta la regione, di cui 9 tra Napoli e provincia, 3 in provincia di Salerno e un rispettivamente ad Avellino e Caserta.

Il ferito più grave a Carbonara di Nola, dove un uomo di 47 anni a seguito dello scoppio di un botto ha perso un occhio.

Ferita agli occhi anche una donna di 53 anni, mentre a Napoli un uomo dello Sri Lanka di 40 anni è stato ferito da una pallottola vagante mentre fumava una sigaretta sul balcone.

Nel Salernitano un bimbo di 21 mesi ha riportato ustioni lievi a una manina per le scintille di una stellina d Natale.

Registrati anche due incendi nella notte.

Poco dopo l’una di notte i Carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli sono intervenuti nel quartiere Mercato a via padre Ludovico da Casoria per un incendio in un appartamento al quarto piano dovuto ad un razzo entrato in casa di un anziano.

A San Giorgio a Cremano, poco dopo la mezzanotte, sempre i Carabinieri sono intervenuti a via Tufarelli anche qui per un incendio.

Le fiamme, per cause ancora in corso di accertamento, hanno completamente distrutto il gazebo di un ristorante. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments