CAPRI – Un’ area di circa 700 metri quadrati, in via Marina Piccola. attigua ad uno stabilimento balneare, è stata sequestrata da Carabinieri di Capri che hanno eseguito controlli antiabusivismo con il personale dell’ Ufficio dell’ ufficio tecnico comunale diretto dall’ingegner Salvatore Rossi.

I militari hanno scoperto che erano in corso lavori di scavo senza autorizzazione, essendo la zona sottoposta a vincoli di tutela ambientali, paesaggistici ed idrogeologici. L’area è stata sequestrata e nei confronti del proprietario è scattata la denunzia per reati ambientali.

Sull’ altro versante dell’isola, in prossimità dell’ Arco Naturale erano in corso lavori di ampliamento di oltre 25 metri su una antica villa preesistente.

Anche in questo caso sono scattati i sigilli e la denuncia per i proprietari. Ulteriori Interventi sono stati effettuati in località di pregio ambientale come via Dentecala, adiacente al Pianoro delle Noci, e nella zona alta dell’isola in via Tiberio dove i carabinieri e l’ufficio tecnico hanno ispezionato varie strutture in cui erano stati effettuati lavori edili privi delle autorizzazioni paesaggistiche. Nei confronti dei proprietari è scattata la denunzia. (ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments