Il correo dei manifestanti aderenti al sindacato USB che hanno preso parte allo sciopero dei lavoratori dei trasporti a Capri. Il corrteo ha raggiunto anche la famosa in piazzetta, 4 febbraio 2022. ANSA/US USB +++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY +++

CAPRI – Gli autisti e i meccanici dell’Atc di Capri da tre mesi senza stipendio nella mattinata dell’8 febbraio hanno deciso di incrociare le braccia e si sono radunati in assemblea permanente, con astensione dal lavoro, nei pressi dell’autoparco aziendale. Lo rende noto un comunicato dell’Usb.

“Una situazione esplosiva, precipitata dopo l’esito negativo dell’incontro in Prefettura del 17 gennaio scorso quando la Città Metropolitana di Napoli e l’Azienda non sono riusciti a garantire il pagamento immediato dei salari arretrati. I dipendenti aspettano di ricevere la tredicesima mensilità, gli stipendi di dicembre e gennaio, i ticket e le competenze arretrate”.- è spiegato in una nota del sindacato.

“Siamo, senza ombra di dubbio, al fianco di questi lavoratori che svolgono un lavoro di primaria importanza, portato avanti nonostante tutte le difficoltà del momento. La situazione deve essere sbloccata al più presto ed i dipendenti devono ricevere gli stipendi arretrati, ne hanno diritto e hanno delle famiglie da mantenere, anche per non creare ulteriori disagi all’utenza. ”-il commento del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/496991068662274

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments